Sei vittorie, un filo conduttore: scopri qual è

175

bn-spezia-40A Terni ieri sera è arrivato il sesto acuto stagionale del Benevento. Sono infatti sei le vittorie dei giallorossi in serie B, le ultime due consecutive per scacciare definitivamente i dubbi e le critiche che rischiavano di sollevarsi dopo un periodo di appannamento. Sei successi che hanno un unico comune denominatore: ogni volta che Lucioni e compagni hanno alzato le braccia al cielo, l’hanno fatto senza mai prendere gol.

Il Benevento ha sempre chiuso con la porta inviolata quando ha festeggiato i tre punti. Era successo la prima volta con la Spal (2-0) e la storia si è ripetuta ieri contro la Ternana (0-1). Nel mezzo altri quattro successi, tre dei quali al “Ciro Vigorito” contro Verona (2-0), Novara (1-0) e Spezia (1-0). Un poker completato dallo storico exploit di Bari, un 4-0 in favore degli uomini di Marco Baroni che si imposero in maniera netta al “San Nicola”.

La magia, volendola chiamare così, non è riuscita solo in altri due casi, quando i sanniti sono comunque arrivati al triplice fischio senza dover raccogliere la palla dalla propria rete. Contro Salernitana, in Coppa Italia, e Perugia, i giallorossi si sono infatti dovuti accontentare di uno zero a zero.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.