Regalia stimola il Bari prendendo il Benevento come esempio

132

Le cose non vanno come sperato. La cura Stellone non da ancora i suoi frutti e a Bari il destino dell’allenatore è tornato a essere appeso a un filo. Molto, se non tutto, dipenderà dall’esito della sfida casalinga contro la Pro Vercelli.

bariMentre il presidente Giancaspro ha ordinato il ritiro per trovare la giusta concentrazione in vista del match con i bianchi piemontesi, una voce amica prova a rincuorare i pugliesi. A parlare è Carlo Regalia, storico direttore sportivo dei biancorossi. Il dirigente di Lonate Pozzolo ha invitato la truppa di Stellone a non mollare attraverso le colonne delle Corriere dello Sport.

Regalia ha preso come esempio, non tanto positivo per i ragazzi di Baroni, proprio il Benevento, il cui andamento dovrebbe servire da stimolo per Maniero e compagni. «Tranne il Verona», si legge nell’intervista a firma di Antonio Guido, «le altre alternano alti e bassi. Il Benevento dopo essere passato un mese fa a vele spiegate dal San Nicola è caduto a Salerno e poi sul campo dell’Entella, il Cittadella per tre partite di fila non è riuscito a muovere la classifica, conquistando solo un punto martedì scorso. Certo, non è facile, ci vorrà del tempo per recuperare il terreno perduto. Se ci si mettono l’impegno necessario, però, potrebbero riuscirci. Se poi non dovessero farcela, pazienza, vorrà dire che rimarranno i play off».

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.