Quale Bisceglie contro il Torrecuso?

38

A dicembre l’ondata di addii avevano fatto temere il peggio. Tanti i giocatori andati via da Bisceglie, tra questi l’ex terzino del Benevento Anaclerio. Una diaspora che faceva immaginare a una caduta del club pugliese. In casa nerazzurra, invece, si è fatto quadrato e si è deciso di proseguire la stagione dando spazio ai tanti giovani interessanti presenti in rosa. Una politica che ha dato i suoi frutti, tanto da portare alla quasi matematica salvezza e in grado di valorizzare diversi elementi. A lungo andare, però, la situazione societaria non è migliorata e la classica goccia capace di far traboccare il vaso è caduta. La squadra ha infatti pubblicato sul sito ufficiale del sodalizio pugliese la seguente missiva, approfittando della sosta prima della trasferta di Torrecuso.

Con la presente lettera il Bisceglie calcio, attraverso il proprio staff tecnico e gli atleti tutti, vogliamo rendere pubblica una situazione diventata, da ormai troppo tempo, insostenibile. Quando manca poco più di un mese al termine della stagione agonistica, tutta la Città, le istituzioni e chi dice di avere a cuore le sorti di questo sodalizio, deve essere messa a conoscenza di una situazioni e di molti aspetti ancora sconosciuti che ci vanno a mortificarci non solo come atleti e professionisti, ma anche e soprattutto come uomini.

Durante l’ultimo colloquio avuto con il primo cittadino nel mese di Dicembre 2015, ci era stato garantito e promesso dallo stesso che la situazione, in precedenza già critica, sarebbe stata risolta o quantomeno si sarebbe riusciti a garantire il proseguo fino al termine della stagione, mantenendo gli accordi assunti con tutti coloro avevano deciso di continuare questa avventura , non buttando così una stagione e il futuro di questo club. Nel frattempo e in seguito allo stesso, speravamo di avere un colloquio con il Dott. Galantino, persona al quale era stata affidata la gestione contabile del club, ma la cui presenza allo stadio era inesistente anche nei momenti più critici, anche quando magari ci sarebbe stato bisogno di più trasparenza a livello contabile.

BisceglieCi avevano promesso che l’imprenditoria locale avesse dato assenso nel collaborare per sostenere fattivamente e finanziare la gestione economica fino al termine del campionato, ma le tante promesse fatte hanno trovato risposta solo in alcuni, tutta gente che vogliamo pubblicamente ringraziare e citare: Giuseppe Tortora (Golosia), Antonio Nicolamarino (Pizzeria 00), Felice Quinto, Antonio Marulli, Giuliano Mastrototaro, Gianni Casella, Andrea Di Buduo, Vito Pellegrini, Francesco D’Azzeo, Giacomo Povia e Franco Caggianelli, quest’ultimo a nome dell’intero gruppo di tifosi che ci sostiene, non solo domenicalmente, ma anche nel quotidiano con aiuti e contributi.

Stanchi di promesse non mantenute, il nostro esasperato appello è rivolto alle istituzioni, ed in primis il Sindaco della Città, l’Avv. Francesco Spina, affinchè possa avere un briciolo di coscienza nei confronti di una squadra che, nonostante le difficoltà quotidiane, sta mantenendo con impegno e sudore una categoria importante come la serie D nella Città di Bisceglie. A lui chiediamo che nelle prossime ore ci venga fissato un incontro, al quale dovrà partecipare tutta la squadra, per far chiarezza su tutta questa paradossale situazione e dove si andrà a decidere quello che sarà l’immediato futuro nostro e di questa squadra. In ultimo, volevamo ringraziare il presidente Ingrosso e il ds De Santis per il lavoro che hanno svolto e svolgono quotidianamente tra mille difficoltà

La squadra dell’A.S.Bisceglie calcio 1913 Don Uva Apd

Fonte foto: www.forzabisceglie.it

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.