Lopez: “Umore alto nonostante la sconfitta”. E parla del dualismo con Pezzi

65

Nell’ultimo impegno a Cittadella Walter Lopez è subentrato nella ripresa ma con il Brescia – sua ex squadra – aspira a ritrovare una maglia da titolare. Queste le sue parole nella conferenza stampa infrasettimanale che precede a tutti gli effetti la sfida che si giocherà in Lombardia lunedì pomeriggio.

Umore – “E’ stato sempre buono, anche quando abbiamo fatto male in quel mese negativo. Se perdiamo anche il buonumore siamo messi male, ma questo non ci è mai mancato per fortuna. Ora la lotta è sempre più intensa perché ci sono tante squadre in pochi punti e dobbiamo dare un messaggio importante anche alle altre

Sconfitta – “Brucia molto il ko di Cittadella perché a mio avviso la squadra non ha fatto male in quell’occasione. L’approccio è stato sbagliato e l’abbiamo pagato, ma sono certo che se miglioreremo questo aspetto potremo fare molto bene in Lombardia”

Ex – “Ho un grande ricordo di quel periodo perché vincemmo i play off, ora molte cose sono cambiate anche se ci sono ancora giocatori con cui ho condiviso quell’esperienza come Caracciolo. Il clima sarà agguerrito perché loro vorranno dare il massimo per vincere la partita e conquistare preziosi punti salvezza. Il Brescia ha un grande pubblico che farà di tutto per condurlo alla vittoria. Dovremo stare ben attenti alle insidie che può riservare questo match perché ne troveremo”.

Equilibrio – “La serie B non è equilibrata solo quest’anno ma sono diverse stagioni che la situazione è questa. Non abbiamo mai avuto paura di non fare i play off né ne abbiamo adesso. Non bisogna mai avere paura e non ne abbiamo neanche in relazione al Verona che vorrebbe scappare via per non farli”

Competizione – “Se una squadra lotta per vincere un campionato deve avere alternative per ogni ruolo, quindi è giusto che ci sia competizione in ogni zona del campo e con Enrico (Pezzi ndr.) c’è un buon feeling. Il presidente paga me per allenarmi al 100%, ma paga anche il mister per fare delle scelte che vanno accettate con grande serenità”.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...