Falco: “Sapevamo quanto contasse per la nostra gente. E quando giochiamo così…”

134

E’ stato uno dei protagonisti indiscussi del derby vinto dal suo Benevento con l’Avellino. Filippo Falco analizza così la sfida con gli irpini: “Ci tengo a precisare che la nostra vittoria non è arrivata per demerito dell’Avellino ma per merito nostro. Quando giochiamo così è difficile per chiunque affrontarci. Lo scorso anno avevo fatto due gol all’Avellino, sapevamo che questo derby fosse troppo importante per la gente di Benevento e siamo contenti di averlo portato a casa

Posizione – “Mi adatto a ciò che il mister mi chiede, forse a destra ho più opportunità di rientrare e tirare, ma sapete che sono disposto a tutto. Oggi la nostra forza è stato il collettivo unito al carattere. E’ una vittoria meritatissima”.

Gol – “Mi aspettavo l’errore di Omeonga, ho sperato che non si accorgesse di me, ma quando ho preso palla ho pensato solo a fare gol”.

Derby di mercato – “In estate è stato derby anche per me tra  Benevento e Avellino, ma quando arrivò la chiamata del presidente e di mister Baroni non ci ho pensato due volte perché sapevo che qui avrei giocato nel mio ruolo. Sono contento di questa scelta”.

Pubblico – “E’ stato un derby spettacolare sia in campo che fuori. Ben vengano queste partite perché vince il calcio. E’ stata una sfida molto rispettosa da parte delle tifoserie. Credo che Benevento con l’organizzazione che ha e con un presidente così può ambire alla serie A.

Play off – “Con questa vittoria abbiamo dato un bel segnale, penso che manchino soli altri tre punti per la certezza, ma ci siamo”.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...