Ponte 98-San Tommaso 1-2: i ragazzi di Montanile penalizzati da alcune distrazioni di troppo

62

Il Club Ponte 98 di mister Giovanni Montanile ha l’obbligo di provare a superare il difficile scoglio del San Tommaso. Si tratta di un testa coda  da brividi. I padroni di casa sono penultimi in classifica, ma faranno di tutto per uscire da un momento non certo facile. Nello scorso turno sono stati sconfitti dalla Vis Ariano  per un discutibilissimo rigore concesso dall’arbitro. Il San Tommaso, invece, è reduce dal 4-1 casalingo rifilato alla Sanseverinese,  reti di Di Biase (doppietta) Manco e Cocozziello.

Ecco i due schieramenti. Il Ponte 98 manda in campo Possemato, Borzillo, Carone, Antonaci, D’Amita, Zotti, Russo, Del Priore, Varricchio, Inglese, Panaggio. In panchina: Del Ciampo, Molinaro, Rillo, Cardillo, Mortaruolo, Feliciello, Borzaro. San Tommaso che risponde con Cherchi, Tucci, Calabrese, Cucciniello, Imparato, Capaldo, Manco G., Renna S., Manco A.,Di Biase, Cotumaccio. In panchina: Della Rocca, Andolfo, De Martino, Simone, Cocozziello, Serino, Del Sorbo.

Il primo tempo si chiude con il San Tommaso  in vantaggio al 36’; rete di Cucciniello, lasciato colpevolmente solo e libero di segnare. I ragazzi di mister Montanile, comunque, non ci stanno e reagiscono immediatamente: al 54’ il gol del pari porta la firma di D’Amita che, di testa, complice un rimpallo fortunoso, riesce a realizzare.  A cinque minuti dal termine, però, è ancora il San Tommaso a portarsi di nuovo in vantaggio con Di Biase, aiutato, ancora una volta, da una distrazione dei padroni di casa. Nel Ponte da segnalare l’espulsione di Borzillo per doppia ammonizione.

Nonostante la sconfitta i ragazzi di Montanile non hanno demeritato. A penalizzare il Ponte sono stati alcuni importanti errori in occasione dei gol subìti. Bisogna alzare il livello concentrazione, ma non guai demoralizzarsi. La spirito agonistico è quello giusto. Il prossimo impegno si giocherà in trasferta contro il Carotenuto.