Ciciretti, adesso cosa fai? Serve un autografo sulla serie A

666

Lui, in serie A, ci sarebbe probabilmente andato lo stesso. Dopo essere stato per tanto tempo l’uomo più chiacchierato in casa Benevento, gli scenari futuri per Amato Ciciretti potrebbero ribaltarsi. L’esterno romano sembrava destinato a partire verso altri lidi, corteggiato da diversi club della massima serie. Adesso che calciatore e società hanno invece conquistato insieme la storica promozione non è detto che si debba assistere a una separazione. Le richieste non mancano di certo, solo ieri si è parlato di un interessamento concreto da parte del Genoa, ma all’Olimpico, contro la sua Roma, Ciciretti potrebbe tornarci con addosso la maglia del Benevento. Il direttore sportivo Salvatore Di Somma ha manifestato apertamente l’intenzione di trattenerlo all’ombra della dormiente ma a risultare decisivo sarà l’incontro con la società. Bisognerà infatti rinnovare, e magari adeguare, un contratto attualmente in scadenza nel 2018, onde evitare di perdere tra un anno un talento a parametro zero. Il futuro in giallorosso, insomma, dipenderà soprattutto dalla firma del prolungamento, a meno che non arrivi l’offerta capace di far saltare il banco.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...