Antonio Puzio: «Lascio il calcio, le priorità sono altre»

291

Bisogna inevitabilmente partire dalla fine. L’annuncio di Antonio Puzio è destinato a generare un cataclisma nel mondo calcistico sannicolese. «La mia esperienza da allenatore termina qui», confessa a fine partita il tecnico rossoblu, «oggi come oggi ci sono situazioni più importanti alle quali pensare. Se devo fare una classifica metto prima di tutto la famiglia, il lavoro e la volontà di provare a fare qualcosa per Benevento a livello amministrativo».

Puzio AntonioPuzio è infatti pronto a intraprendere una nuova esperienza politica. Un percorso che lo porterà lontano da quel mondo del calcio nel quale si era gettato a capofitto, collezionando diverse panchine prima di approdare al Real San Nicola. Quella contro l’Atletico per Niente verrà dunque ricordata come l’ultima gara alla guida della compagine sannicolese.

«In una partita del genere non si può fare a meno di quattro persone. Oltre ai tre squalificati avevo Bernardi infortunato», commenta amaramente Puzio, «dispiace per i tanti sacrifici fatti durante il campionato ma la nostra è una società composta da poche persone. In un momento come questo anche l’esperienza dei dirigenti avrebbe fatto comodo. Abbiamo incontrato una squadra forte come l’Atletico per Niente, loro si chi potevano disporre di gente scafata e navigata».

Magari non sarebbe cambiato nulla, ma giocarsela con tutte le armi a propria disposizione sarebbe stato bello: «Le assenze si sono avvertite soprattutto sulle fasce, dove mancavano Santelia e La Macchia, ragazzi che hanno sempre dato il loro contributo. Non avevamo dei sostituti e abbiamo finito con l’andare in difficoltà. Purtroppo gli episodi non ci sono stati favorevoli, soprattutto in occasione dei gol subiti. Nonostante tutto vanno riconosciuti i meriti della squadra, siamo andati oltre le previsioni vincendo i play off e arrivando a giocarci questa partita. Peccato non sia andata come volevamo ma ci tenevo a fare a tutti i miei complimenti». Molto probabilmente gli ultimi da allenatore del Real San Nicola.