Un tecnico annuncia l’addio a fine stagione, potrebbe allenare all’estero

234

Sarà il Benevento l’ultimo avversario di Gennaro Gattuso da allenatore del Pisa. “Ringhio”, dopo il pari di Bari e l’ormai certa retrocessione in Lega Pro, ha infatti annunciato il proprio addio alla società nerazzurra. L’ex centrocampista del Milan guiderà i toscani nelle ultime tre giornate che mancano alla fine della stagione e poi si guarderà intorno, proseguendo probabilmente all’estero la carriera da allenatore intrapresa.

Viviamo un momento non positivo, sono stati fatti tanti sacrifici per poter arrivare a disputare questo campionato. Adesso dobbiamo onorare la maglia e la società, ci sono stati tantissimi problemi, ma evitiamo le brutte figure. Ci sono stati dei problemi societari che hanno complicato le cose. Quando ti levano quattro punti meritati, non ti pagano gli stipendi, non ci sono nemmeno i soldi per andare in trasferta le cose diventano difficili. Già è tanto quello che hanno fatto questi ragazzi“, sono le parole dello stesso Gattuso, “il Pisa non è Gattuso. Io ho grandi responsabilità e me le sento addosso. Ho fatto tante scelte, pensavamo tutti di fare qualcosa in più. Il 99% delle responsabilità me le assumo io e al 99% la mia avventura è finita. Il Pisa il prossimo anno lotterà per tornare immediatamente in Serie B perché con la Lega Pro non c’entra niente, questo posso garantirlo”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.