Sanniti Five Soccer, Luciani: «Vogliamo regalare un sorriso al nostro mister»

23

Sulla panchina dei Sanniti Five Soccer, causa problemi personali di mister Pellegrino, siederà mister Roberto Luciani, già preparatore atletico della prima squadra e allenatore, insieme a capitan Bovio, della formazione Allievi dei giallorossi. Con Roberto abbiamo fatto una chiacchierata prima dell’impegno casalingo di domani pomeriggio contro il Cales: la matematica ha già condannato i Sanniti che vogliono, comunque e a prescindere da tutti, onorare tutti i restanti impegni in modo da evitare almeno di finire nelle ultime due posizioni.

Nelle ultime giornate, causa l’assenza di mister Pellegrino, siedi in panchina alla guida della squadra. Che emozioni prova un ex calciatore nel non poter scendere in campo ma solo “dirigere” i ragazzi da fuori?

Luciani e BovioEsperienze come allenatore di prima squadra non ne ho mai avute: le uniche sono quelle alla guida della formazione Allievi. Innanzitutto sono onorato di sostituire Benito ma allo stesso tempo spero che possa rientrare al più presto. Emozioni? Tante, a me sembra sempre come se fosse sempre la prima volta. Di difficoltà ne ho avute di enormi all’impatto con il calcio a 5 vista la mia provenienza dal calcio a 11. Tutto sommato sono uno che vuole sempre apprendere e Benito è un grande maestro. A volte ti passa per la testa che vorresti entrare in campo per dare il tuo contributo ma ahimè la carta d’identità…

Lo scorso anno, in questo periodo, si festeggiava la promozione in C2. Ora, nello stesso momento, la matematica ci condanna di nuovo alla D seppur dopo un buonissimo girone di ritorno. Resta l’amaro in bocca?

Certo. Aver buttato, o forse sarebbe meglio dire regalato, l’intero girone d’andata agli avversari la dice tutta. Con gli avversari che ti trovi a fronteggiare in una categoria come la C2 non puoi avere distrazioni. Sapevamo perfettamente che sarebbe stato difficile ma è mancata un po’ di esperienza. La società dei Sanniti è caparbia, non si fermerà e sta gettando già le basi per il prossimo anno.

Magari è prematuro parlarne, ma il tuo futuro cosa riserva? Ancora nella famiglia Sanniti?

Il futuro? Il mio desiderio, l’unico desiderio a dire il vero, è restare e spero che anche la società dei Sanniti lo voglia. In effetti la risposta è già nella domanda: “famiglia Sanniti” e quando si sta bene in una famiglia…perché cercarne un’altra? Permettetemi un pensiero personale per mister Pellegrino: in questo momento il nostro “condottiero” sta combattendo una battaglia diversa da quella del terreno di gioco ed io e tutta la squadra vogliamo regalargli un sorriso e una piccola gioia. In fondo siamo una famiglia e le famiglie si vedono nel momento del bisogno”.

Ufficio Stampa Sanniti Five Soccer

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.