Il presidente Maioli mette a tacere le voci sullo Sporting Pietrelcina

136
Di cose se ne dicono tante, specie quando il pallone smette di rotolare per lasciare posto al calciomercato. Voci che a volte finiscono con l’infastidire le società, come successo allo Sporting Pietrelcina. Il presidente Maioli, allora, si è sentito in diritto di intervenire, affidando il proprio pensiero a un breve ma eloquente comunicato:
Sporting Pietrelcina“La società azzurra, per bocca del Presidente Mario Maioli intende smentire la miriade di voci ed illazioni riguardo i propri tesserati e la stessa società pietrelcinese.
Il presidente, colpito da un lutto in famiglia nei giorni scorsi e poco informato delle notizie venute fuori da organi di stampa e siti web sportivi, ha voluto mettere fine al gran vociare di trasferimenti e mancanza di chiarezza in merito al futuro dello Sporting Pietrelcina. Nessuna cessione è stata fatta (anche perchè il mercato è ancora chiuso), a parte chi temporalmente è svincolato e non vuole più proseguire a giocare a calcio a Pietrelcina, a prescindere dalla categoria che nella prossima stagione si andrà a disputare. Chi è retrocesso con lo Sporting Pietrelcina, a parte ovviamente la società e lo staff tecnico, sono soprattutto i giocatori che sono scesi in campo dai quali probabilmente ci si aspettava di più di quello visto nella finale play out e dai quali ci si aspetterebbe anche una ripartenza per il prossimo futuro. La società in queste ore si sta riorganizzando e sta valutando il tutto dalla categoria, ai nuovi ingressi ed ai programmi nell’immediato”.
CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.