Coppa Nazionale US Acli di Kata e Kumité al Pala Valentino Ferrara

18

In un affollatissimo Pala Valentino Ferrara nella giornata di ieri si sono dati battaglia ben 980 Atleti in gara e 33 Team provenienti da tutta Italia Meridionale, per la Coppa Nazionale Centro Sud Italia di Kata e Kumitè USACLI.

In quella che avrebbe potuto essere la casa dell’ente presieduta da Alessandro Pepe, ieri è stata una festa per lo sport, ma poteva essere anche il riscatto di una città che se solo avesse recepito il potenziale avrebbe risposto meglio alla chiamata, infatti pochi esercizi commerciali per coprire l’indotto creatosi intorno all’evento con più di 1800 persone che hanno invaso il rione ferrovia alla ricerca di un bar, di una trattoria, od anche di un negozietto di ricordi.

Alle interpellanze dei responsabili il Presidente Pepe ha fornito risposte abbastanza rimesse con la consapevolezza che prima ancora che abituare una città sportiva bisogna renderla dal punto di vista turistica.

“Stiamo cercando di avere il palazzetto per trasformalo nella casa degli sportivi ma non ci credono, e chiedono progetti sul coinvolgimento, mi avrebbe fatto piacere che oggi la commissione fosse venuta a rendersi conto il nostro modo di fare sport, di coinvolgere la città e non il singolo quartiere, vedere il Pala Valentino Ferrara stracolmo in ogni angolo, un piazzale ove non si riesce a parcheggiare nemmeno una bici credo che dia la consapevolezza di una scommessa vinta in ogni settore, non vogliono far progredire la città problemi loro, dovranno poi risponderne ai posteri

Il nostro lavoro lo abbiamo fatto e bene, oggi dal punto di vista organizzativo siamo stati eccellenti, abbiamo fornito un servizio alle società ed agli atleti, che sono stati felicissimi di venire nel Sannio e sono pronti a ritornarci; ieri sera alle 20:00 all’atto delle premiazioni c’era stanchezza mista a felicità ed orgoglio ma oramai siamo abituati a questo, certo potrebbe divenire la consuetudine ma mi rendo conto che non siamo pronti ad eventi del genere.

Volevo ringraziare i team, gli allenatori, il medico, i dirigenti, ed in particolar modo il mio delegato alle arti marziali Pasquale Manconi che ha lavorato alacremente e con dovizia al progetto, ringrazio i vertici dell’USACLI dal Vice Presidente Nazionale Antonio Meola al Presidente Regionale Alfredo Cucciniello che sono venuti a salutare tutti e omaggiare il sottoscritto per il lavoro svolto, ringrazio il delegato CONI Mario Collarile che anch’esso ha fatto sentire la vicinanza del Coni a manifestazioni dell’USACLI.

Appuntamento nei prossimi giorni per le iniziative infranatalizie che sono ancora in corso, l’US Acli non si ferma nemmeno a Natale”.