Impronta: “Abbiamo giocato un grande primo tempo. Il mio addio? E’ il momento”

261

Era la sua ultima gara al Mellusi prima dell’addio al calcio giocato per Giacomo Impronta, attaccante della Virtus Benevento che ha deciso di appendere le scarpette al chiodo a 41 anni. Contro la Juventina Circello non è andata benissimo alla squadra di Miele, sconfitta per 3-1: “E’ stata una gara dai due volti – ha commentato Impronta. Abbiamo disputato un grande primo tempo macchiato solo dal gol incassato all’ultimo minuto per una nostra disattenzione. Nel complesso abbiamo giocato bene e abbiamo tenuto testa alla capolista alla quale vanno fatti i complimenti. Nella ripresa siamo venuti meno soprattutto nel momento in cui abbiamo subito il raddoppio immediatamente dopo aver pareggiato. Il nostro resta un campionato dignitoso, siamo andati oltre le aspettative essendo partiti con l’intento della salvezza. Faccio i complimenti a tutti e ringrazio società, presidente, mister e squadra che mi hanno permesso di raggiungere questo obiettivo a 41 anni“.

Quella col Circello è stato il congedo su un campo a cui è molto affezionato per Impronta:Spero di lasciare soprattutto un buon ricordo a chi mi ha seguito e mi ha voluto bene. E’ arrivato il momento di fare spazio agli altri. Di ricordi belli ne ho tanti, specie quelli legati agli inizi con la Ferrini. Sono pagine indelebili come i tanti gol realizzati che mi auguro possano lasciare un segno. Il rammarico invece è legato al mancato salto di categoria che avrei potuto compiere ma chi dirigeva all’epoca la Ferrini non me lo permise“.

Sulla prospettiva di un futuro nel calcio Impronta è sicuro: “Non mi vedo nelle vesti di allenatore, forse in quelle di dirigente. Ma tutto dipenderà da eventuali progetti; se dovessi trovare qualcosa di entusiasmante ben venga, altrimenti mi dedicherò alla famiglia“.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.