Un ex giallorosso alla ribalta: Cuttone svela perché ha accettato il Fano

80

C’è un ex giallorosso salito prepotentemente alla ribalta nelle ultime settimane. Stiamo parlando di Agatino Cuttone, allenatore del Benevento agli inizi della stagione 2010/11. Il tecnico di Adrano è ripartito da Fano, prendendo in mano una squadra ultima in classifica in Lega Pro e destinata a una apparentemente certa retrocessione in serie D. Le carte in tavola sono però cambiate e dopo tre vittorie consecutive, l’ultima delle quali sul campo della corazzata Parma, in casa marchigiana in molti hanno iniziato a credere nel miracolo.

Merito soprattutto di Cuttone, il quale ha avuto il coraggio di non tirarsi indietro davanti a una situazione complicata. A convincere il tecnico ad accettare la sfida è stato un particolare che lo stesso allenatore svela a Camillo Forte, in un’intervista pubblicata quest’oggi su Tutto Sport.

«Non dobbiamo mollare proprio ora che sta arrivando il bello», sono le parole di Cuttone, da sempre tifoso del Torino, «con lo spirito granata, quello che da sempre mi porto dietro e che cerco di trasmettere ai miei giocatori, ce la possiamo fare. Perché non dimentico gli insegnamenti dei tempi del Toro, non li perdo mai di vista. Volete sapere una cosa? Ho accettato di andare a Fano, in condizioni di classifica drammatiche, perchè i colori sociali sono granata. E l’ho detto ai dirigenti: vengo e ci provo perché avete le maglie granate».

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.