Federici pronto a voltare pagina dopo l’esperienza con l’Atletico Benevento

201

Dopo due sole stagioni, la corsa dell’Atletico Benevento sembrerebbe già essere giunta al capolinea. Al termine della finale persa con il Rione Libertà, nonostante un possibile ripescaggio sbandierato ai quattro venti, il corollario di addii fu ampio e variegato. Vetrone disse di voler tornare a vestire i panni dell’allenatore, Ricciolino allontanò la possibilità di rimanere in sella e diversi giocatori fecero capire che quella contro i “cugini” sarebbe stata la loro ultima apparizione in bianconero.
Federici Mirko

Tra i grandi assenti di quel giorno c’era Mirko Federici. Il difensore, nonostante l’importanza della posta in palio, non fu richiamato alle “armi”, segno di una stagione vissuta tra tanti, probabilmente troppi, alti e bassi con la stessa società beneventana. Inizialmente punto fermo della difesa, poi la decisione di separarsi dopo la squalifica, il reintegro a metà stagione prima dell’addio definitivo. Segno evidente di come qualcosa non abbia funzionato a dovere, pagando dazio alle altri contendenti al salto di categoria sotto la voce “armonia di gruppo”.

Quello che era nell’aria, insomma, diventa adesso realtà. Federici lascia l’Atletico Benevento proseguendo per la propria strada e mettendosi alla ricerca di un nuovo progetto dal quale ripartire. L’intenzione sarebbe quella di puntare a categorie maggiormente blasonate rispetto alla Seconda, dando seguito a quel percorso nel calcio a 11, riabbracciato dopo la parentesi nel calcetto. L’idea predominante è questa ma il ragazzo classe ’86 è pronto a valutare qualsiasi chiamata, anche se dovessero arrivare da società di calcio a 5. L’unica certezza, al momento, è dunque rappresentata da un addio annunciato e per certi versi scontato.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.