Esordio amaro per i Sanniti Five Soccer in Coppa Italia

276

sanniti-five-soccerEsordio amaro per i Sanniti Five Soccer in Coppa Italia 2015/2016: il quintetto di mister Pellegrino esce sconfitto sul difficile campo di Briano, contro il Folgore San Vincenzo, per 4-0. Una sconfitta sicuramente giusta nel risultato ma non nello score, con i giallorossi che avrebbero meritato qualche goal che solo la grande bravura del portiere casertano ha negato. Il Folgore S.Vincenzo era avversario di valore: lo scorso anno finì a soli due punti dai play off, è abituato alla categoria ed ha tra le sue fila atleti di categoria superiore, come il “pipelet” Mazzarelli che ha calcato i campi di A2; inoltre, soprattutto, è molto più avanti nella preparazione iniziata per loro il 24 agosto a differenza dei Sanniti ancora imballati dai carichi di lavoro del preparatore Luciani.

Queste le parole di mister Pellegrino nel dopopartita: “Sinceramente di più non potevo chiedere ai ragazzi, siamo ancora indietro nella preparazione: in quindici giorni i miei hanno toccato il pallone in una sola seduta, abbiamo iniziato benino ed eravamo ben messi in campo, difendendoci compatti per poi cercare di ripartire e sfruttare qualche ripartenza. Abbiamo subito goal nel nostro momento migliore su una deviazione e poi abbiamo regalato le altre reti, con errori che, soprattutto in questa categoria, non devono proprio esistere e che mi hanno fatto arrabbiare tantissimo. Nessuno ci regala nulla e dobbiamo limitare al massimo i nostri sbagli poiché le squadre sono tutte organizzate e una volta sotto poi diventa difficile recuperare la gara. Il secondo tempo, invece, è andato molto meglio, soprattutto nella prima parte; purtroppo non abbiamo sfruttato le occasioni avute. Il nostro obiettivo è il campionato dove dobbiamo pensare anzitutto a salvarci: queste gare di coppa servono per approcciarci con le squadre della nuova categoria. Sabato affronteremo il Cusano in casa un’altra gara difficile e saremo purtroppo rimaneggiati per via degli infortuni, ma cercheremo di vincere e soprattutto fare minutaggio”.

CONDIVIDI