Volare Benevento ancora una volta sconfitta al tie-break, vince il Cs Pastena

8

E’ ancora maledetto il quinto set per la Volare Benevento che, nel campionato di Serie C di pallavolo femminile, ha perso al tie-break lo scontro diretto salvezza contro il Cs PastenaVolare BeneventoTanto rammarico e rabbia per una sconfitta che poteva essere schivata e che, per come si stavano mettendo le cose, le giallorosse avevano anche evitato salvo poi buttare tutto al vento quando, invece, era il momento decisivo per spingere il piede sull’acceleratore ed abbattere l’avversario. Così non è stato si è permesso, infatti, allo stesso di riprendersi, di riconquistare fiducia ed alla fine di vincere ed esultare per due punti che, alla fine del secondo set, sembravano davvero insperati.

Emblematico, infatti, è stato l’atteggiamento del tecnico di casa, Marco Mari, il quale ha iniziato la partita con una foga ed un ardore che davvero gli ha fatto onore, entusiasmo che è poi pian piano scemato nel corso della partita quando la Volare ha dominato in lungo ed in largo. Il secondo set, come pure parte del terzo, lo ha, di fatto, assistito muto e seduto in panchina. Poi man mano che le sue atlete hanno iniziato a girare ed a risollevarsi anche il suo animo si è rinvigorito per l’esplosione di gioia finale per una vittoria che, comunque, alimenta nelle padrone di casa il sogno che si chiama salvezza.

Volare BeneventoRiavvolgiamo, però, il nastro e torniamo alla partita ed alla sua cronaca. Formazione tipo per coach Antonio Poccetti che, dunque, ha mandato in campo Martina Pisano e Madona Ulaj schiacciatrici, Teresa Negrone e Letizia Russo centrali, Roberta Mercurio palleggiatrice, Alessia Losco opposto e Lara D’Ambrosio libero. In panchina, le piccole Giorgia Formato, libero, e Sara Capozzi, palleggiatrice. Molto combattuto è stato il primo set con entrambe le squadre che hanno lottato su ogni pallone. Un primo allungo lo hanno dato le ospiti che si sono portate sul 14-18, salvo poi farsi raggiungere e, quindi, superare da un contro break delle salernitane sul 19-18. Punto a punto fino alla fine del gioco che le beneventane si sono aggiudicate sul 23-25. Senza storie il secondo set.

Volare BeneventoUn turno favorevole alla battuta di Pisano ha permesso di mettere subito in chiaro le cose portando il punteggio sullo 0-8 in breve termine. Sterile le riposta delle salernitane che hanno mollato la presa tanto che la Volare si è portata sul 10-23 per poi chiudere il parziale sul 12-25 consentendo di dare fiato a Mercurio, inserendo Capozzi che ha fatto il suo esordio assoluto in C. Quando tutto lasciava presupporre la facile vittoria, ecco che sono scese le tenebre. Nel momento in cui bisognava chiudere i conti e dare la stoccata decisiva, le sannite hanno mollato il colpo, commettendo errori su errori che hanno galvanizzato le avversarie che hanno iniziato a crederci. Così, punto dopo punto, hanno vinto il terzo set sul 25-17.

Volare BeneventoStesso discorso anche nel quarto gioco con l’equilibrio che si è spezzato sul 16-14. Il Pastena non ha mollato e si è portato prima sul 20-14 e, poi, sul 25-19 finale. Si è, quindi, andati al tie-break. Il quinto set, sostanzialmente, ha rimarcato l’andamento dell’intera partita con la Volare che ha avuto la reazione sperata ed ha condotto i giochi, dopo un’iniziale fase di scoramento, fino al 9-13. Poi, il corto circuito, le forze sono venute meno, le idee si sono annebbiate ed il danno compiuto con il Pastena che ha iniziato a crederci ha recuperato tutto lo svantaggio accumulato pareggiando sul 15-15. I due punti decisivi finali hanno permesso di chiudere il set sul 17-15.

Volare BeneventoUna vittoria piena, dunque, buttata al vento che fa male, ma soprattutto rabbia anche per il modo in cui è maturata. L’obiettivo salvezza, comunque, è ancora alla portata di mano, il vantaggio sulla zona rossa, dove c’è proprio il Pastena, è di cinque punti con alle porte un difficile scontro casalingo, domenica prossima, contro la Phoenix Caivano, terza forza del torneo.