Coppola in corsa per rappresentare il calcio sannita: «Vi spiego le mie idee»

75
Salvatore Coppola è un ragazzo di 26 anni. Il calcio è da sempre la sua passione e in quel di Pago Veiano, oltre a dilettarsi a dare due calci a un pallone, ha intrapreso l’esperienza di dirigente. Il lavoro dietro la scrivania ha fatto breccia più del prato verde, tanto da convincerlo a candidarsi alla carica di delegato assembleare in vista delle elezioni del prossimo 19 dicembre che serviranno ad eleggere i rappresentanti delle società calcistiche campane.
Salvatore Coppola«Ho iniziato a occuparmi degli aspetti societari da alcuni anni e ho capito che noi dirigenti ci occupiamo poco degli sviluppi federali», motiva così la sua decisione lo stesso Coppola, «mi sono candidato per rappresentare principalmente il movimento calcistico sannita e per dare voce alle innumerevoli problematiche che ogni società riscontra nello svolgimento del proprio campionato. Le assemblee sono un importante momento di confronto e sono fondamentali per conoscere gli sviluppi federali. Purtroppo molto spesso si da poca importanza a questi appuntamenti e le società scelgono di non partecipare o delegare. Spero che i presidenti questa volta partecipino o almeno deleghino chi possa tutelarli al meglio, decidendo così di non sprecare il proprio voto».
Un periodo di campagna elettorale in piena regola: «Se riuscirò a essere eletto, avendo l’onore di rappresentare il calcio campano e le varie società, sarà mia intenzione farlo al meglio. Per questo ritengo necessari avere degli incontri periodici con le compagini per raccogliere le varie problematiche, per tutelare le società e i tanti sacrifici fatti dai dirigenti per lo svolgimento dei vari campionati. La vera anima del calcio, se non lo si fosse capito, sono proprio i dirigenti dilettantistici, i quali impiegano importanti risorse economiche, oltre al proprio tempo libero, per dar modo a tanti ragazzi di praticare lo sport più bello del mondo. Per chi volesse darmi una mano non esitasse a contattarmi. Auguro buon campionato a tutti, con la speranza di poter essere il vostro portavoce».
CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.