Entella Benevento 0-4: calato il poker in quel di Chiavari. Il migliore Viola, Coda torna al gol

128

Il Benevento cala il poker nella trasferta di Chiavari, regolando la pratica della Virtus Entella sin dai primi minuti di gioco. In rete Sau, Insigne, Viola e Coda. Sopra tutti proprio Viola che porta a casa un altro gol e un altro assist.

MONTIPO’ 7 – Impegnato un paio di volte durante i 90′, se la cava alla grande come gli sta capitando spesso in questa stagione.

MAGGIO 7 – Non ha molte possibilità di maggiomettersi in evidenza come in altre occasioni, ma ancora una volta non sbaglia assolutamente niente e dimostra che a scanso dell’età in questa squadra, capolista di serie B, ci può stare eccome.

BARBA 7 – Non brilla tanto la sua prestazione, quanto piuttosto il fatto che non vede giocare i suoi avversari, segno che ancora una volta, casomai ce ne fosse stato bisogno, risulta all’altezza della situazione.

CALDIROLA 7 – Vedi Barba. Ancora una volta dalle sue parti non si passa, il Muro si oppone sempre, di testa o di piede non fa nessuna differenza.

LETIZIA 6,5 – Forse della retroguardia è quello che brilla di meno, anche perché non lo si vede quasi mai in fase propulsiva. Tutte queste sembrerebbero delle note di demerito per il terzino napoletano, ma se andiamo ad esaminare i pericoli corsi sulla fascia sinistra, ci accorgiamo che sono pari a zero. Altra prestazione positiva per lui in carniere.

hetemaj del pintoHETEMAJ 7 – Solito faticatore e ultimo ad arrendersi, ma solo per un affaticamento muscolare che ci auguriamo sia solo passeggero. [dall’81’ DEL PINTO SV – Entra in un momento in cui non c’è più niente da decidere, ma come al solito si fa trovare pronto e regala un assist per il 4-0 di Coda]

SCHIATTARELLA 7 – Impareggiabile regista di centrocampo per classe, dinamismo e senso della posizione, in serie B è solo di passaggio.

VIOLA 7,5 – Si piazza sull’out di sinistra, sua posizione congeniale, e da quel lato dirige quasi tutte le operazioni offensive del Benevento. Si regala l’ennesimo gol di questo campionato, condito da un assist.

SAU 7 – Gol capolavoro a sbloccare il risultato e a rendere facile e in discesa una gara che si presentava ostica, non fosse altro per i precedenti tra le due squadre. Fino a quando la condizione lo sorregge, è una spina nel fianco per la difesa ligure. [dal 69′ IMPROTA 6,5 – Entra troppo tardi per dimostrare per intero il suo valore, ma sulla fiducia merita un voto positivo]

INSIGNE 6,5 – In gol per la terza volta consecutiva, e questo gli vale già una sufficienza piena, giostra su tutto l’out destro del campo dando pochi punti di riferimento agli avversari.

codaMONCINI 6 – Sembra il meno ispirato della formazione sannita, ma certamente l’impegno non gli manca, come si vede in occasione del primo gol quando spizza di testa la palla che vale l’assist per Sau. Arriva vicino al gol ma Contini si ricorda in quella situazione di essere il portiere dell’Entella e fa di tutto per evitare la gioia dell’attaccante giallorosso. [dal 74′ CODA  7 – Si presenta sul terreno di gioco a partita già ampiamente decisa, ma sembra che sia in campo sin dal 1′, in quanto esegue tutto quello che ha mostrato durante l’intero campionato, e cioè recupero della palla nella sua metà campo e ben due tiri in porta nel quarto d’ora in cui viene impiegato: il primo finisce alle spalle di Contini, mentre il secondo è il solito tiro che non si sa decifrare.]

Il tabellino:
Virtus Entella – Benevento 0-4
Reti: 9′ Sau 13′ Insigne, 24′ Viola rig.; 84′ Coda

Virtus Entella (4-3-1-2): Contini; De Col, Coppolaro, Pellizzer, Sala; Mazzitelli, Paolucci (57′ Chajia), Settembrini (42′ De Luca M.); Schenetti; De Luca G., Dezi (74′ Toscano).
A disp.: Paroni, Zaccagno, Crialese, Nizzetto, Currarino, Bruno, Morra, Andreis, Mancosu.
All.: Filippi (Boscaglia squalificato).

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Barba, Caldirola, Letizia; Hetemaj (81′ Del Pinto), Schiattarella, Viola; Sau (69′ Improta), Insigne; Moncini (74′ Coda).
A disp.: Manfredini, Gori, Rillo, Volta, Pastina, Basit, Di Serio.
All.: Inzaghi.

Arbitro: Sig. Valerio Marini della sezione AIA di Roma 1.
Assistenti: Sigg. Mattia Scarpa della sezione AIA di Reggio Emilia e Davide Miele della sezione AIA di Torino.
Quarto uomo: Sig. Marco Serra della sezione AIA di Torino.
Ammoniti: 24′ Pellizzer (E)
Angoli: 2-3 (Pt 1-2)
Recupero: Pt 1′; St 0′.

Le azioni dei gol:

9′ Fallo laterale per il Benevento, palla in area per Moncini che di testa la smista verso centro area per Sau, il giocatore sardo controlla il pallone spalle alla porta col petto e subito si gira calciando in porta col destro, gran gol che batte Contini. 0-1.

13′ Benevento ancora in avanti, palla per Viola sulla sinistra che immediatamente la appoggia di sinistro al limite dell’area per Insigne che calcia al volo di sinistro sorprendendo Contini che non accenna nemmeno la parata. 0-2.

24′ Fallo di Pellizzer che atterra Caldirola in area sugli sviluppi di un corner, l’arbitro decreta la massima punizione per il Benevento. Sul dischetto si presenta Viola che di sinistro non sbaglia e batte Contini per lo 0-3 giallorosso.

84′ Contropiede del Benevento con il duo Del Pinto – Coda, l’assist del centrocampista subentrato da poco, è l’ideale per il 4-0 siglato da Coda con un diagonale destro che buca Contini.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.