Benevento parla Brignola: Gol inutile sì, ma son stato felice di segnarlo. Ho avuto i brividi.

210

Enrico Brignola, giovane attaccante del Benevento e autore del 4-2 contro la Roma, si è presentato ai microfoni di Ottochannel dove ha risposto a diverse domande da studio.benevento

SECONDO GOL IN A – Questo gol che ho segnato oggi, rispetto al primo segnato contro la Sampdoria è servito veramente a poco. Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo, mentre nel secondo siamo calati e sono uscite fuori le loro qualità, la Roma è una grandissima squadra.

CALCI PIAZZATI – Sia nel primo tempo che nel secondo, loro ci hanno messo in difficoltà sui calci piazzati, avendo numerose occasioni e andando in gol appunto sugli sviluppi di un piazzato, non credo che abbiamo subito altre occasioni importanti durante la prima parte di gara.

beneventoRUOLO – Il mister aveva preparato la gara che in fase di non possesso agivamo con un 4-1-4-1 e io agivo come mezzala, appena prendevamo palla dovevamo allargarci e io e Djuricic facevamo i due trequartisti alle spalle di Guilherme.

DISATTENZIONE – Sull’1-0 per noi avevamo avuto anche possibilità di raddoppiare o perlomeno di mantenere il vantaggio, poi siamo stati sfortunati su una nostra disattenzione e abbiamo pagato molto gravemente quell’errore della difesa su calcio piazzato.

BRIVIDI ALL’OLIMPICO – Appena sono arrivato nello stadio sono andato dove mi piazzavo come raccattapalle due anni fa e mi sono venuti i brividi perché comunque fu un anno fantastico dove la società della Roma mi fece crescere tanto, e ritornare qui per me è stato davvero bello, peccato per il gol che non è servito a nulla ma sono felice di averlo fatto in questo stadio veramente bello.

COMPLIMENTI DAI ROMANI – Florenzi mi è venuto a salutare perché era sempre con noi in convitto, e suo padre aveva un ristorante dove tutti noi giocatori più piccoli venivamo invitati spesso a mangiare. Anche Strootman in campo si è complimentato con il lavoro che stava facendo tutta la squadra del Benevento. Abbiamo fatto tutti una grande partita, ma è normalissimo che si possano fare errori, non mi sento di colpevolizzare nessuno.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.