Questa settimana Elena Pennetti, universale dell’Accademia

205

Elena Pennetti, universale dell’Accademia volley, inizia a raccontare la sua storia nel volley…

elena-pennettiHo iniziato nel mio paese, Volturara Irpina con il Volturara Volley a 14 anni e poi ho proseguito nella Wessica Avellino (serie D) e nel Monteforte Volley, sempre in serie D.
Come mai hai scelto Benevento e l’Accademia in questa stagione?
Ho scelto l’Accademia perché mi sembra una società con progetti seri e soprattutto è molto meticolosa che cura ogni dettaglio. Per me è stata una prima parte di stagione un po’ difficile a causa di vari infortuni e spero di rifarmi in questa seconda parte di campionato.
Come vedi l’Accademia in questa stagione?
Beh, abbiamo perso alcuni scontri diretti in casa ma siamo ancora aggrappati al treno dei play-off e speriamo di raggiungere questo obiettivo, perché siamo un ottimo collettivo ed un grande gruppo.
Cosa ti spinge a provarci sempre e comunque, nonostante questa stagione è stata un calvario per te?
Sono molto caparbia e ci metto sempre l’anima, per me è un sogno stare in questa squadra, in B2, e mi trovo benissimo.
Il tuo sogno nel cassetto?
Il mio sogno nel cassetto è trovare un lavoro stabile, dopo tanti sacrifici universitari, e raggiungere traguardi sportivi prestigiosi con questa società.
Poi volevo ringraziare i miei allenatori al Monteforte Volley: Stefano Narducci e Giuseppe Lombardi che mi hanno insegnato molto con serietà e dedizione.

CONDIVIDI