Presentazione del nuovo presidente giallorosso Fabrizio Pallotta

896

In una sala stampa gremita in ogni ordine di posto, con colleghi “costretti” ad assieparsi ai lati dei posti a sedere, e in un ambiente che, nonostante il condizionatore acceso, assumeva minuto dopo minuto, sempre più le sembianze di una giungla, complice anche la presenza di due alte piante ai lati della scrivania della sala stampa stessa.
L’ex presidente Oreste Vigorito (o presidente uscente, o presidente dietro le quinte per chi avrebbe ancora qualcosa da malignare), è il primo a presentarsi: bello e abbronzato, saluta quasi tutti e annuncia di lì a poco, l’arrivo del suo successore, del nuovo mister Gaetano Auteri, e infine del direttore sportivo Salvatore Di Somma. Ovviamente era già presente sul luogo la riconfermata addetto stampa Iris Travaglione che una volta presi tutti il proprio posto, li annuncia alla stampa e organizza l’ordine degli interventi con un aiuto dell’avvocato Vigorito.

La dottoressa Travaglione apre il suo intervento ringraziando il presidente uscente per tutto quello che ha fatto per il Benevento e la città di Benevento.
Oreste Vigorito: Abbiamo lavorato molto in queste settimane per il passaggio di consegne in società. Conoscevo il dottore Pallotta da tempo per motivi professionali; mi è stato presentato da Lombardi, l’ex presidente della Casertana. La famiglia Vigorito sarà impegnata nel settore giovanile del Benevento, come sponsor principale con IVPC, e infine come OttoPagine. Non si poteva certo gettare a mare tutto quello fatto di buono”.

Molto breve nel suo intervento l’ex presidente Vigorito, di solito molto prolisso nei suoi contatti con la stampa. La parola passa quindi al neo presidente Fabrizio Pallotta: “E’ un’impresa ardua succedere a Vigorito, quando mi ha chiamato Lombardi, egli sapeva da tempo che ero interessato ad entrare in questo mondo, e in questo ho chiesto aiuto anche alla mia famiglia (N.d.A.: il suocero Alfredo Fabbrocini).
La voglia di Benevento di passare in una serie superiore è stata la molla che mi ha fatto andare avanti. Il settore giovanile sarà gestito in piena autonomia dalla famiglia Vigorito.
Abbiamo trovato una società preparata e abbiamo mantenuto invariato tutto l’organigramma. Speriamo di migliorare con gli investimenti giusti questa squadra.
Vi chiedo di starci vicino in maniera seria, noi cercheremo di proporre un calcio che faccia divertire.
La stampa beneventana è fondamentale per vivere in un ambiente sereno e costruttivo.
Auteri è un allenatore di prestigio, uno che fa la squadra. Ora passo la parola al direttore Di Somma”.

Salvatore Di Somma: “Sono felice di continuare l’avventura nel Benevento, il nostro progetto è di proseguire il cammino intrapreso dal presidente Vigorito. Riguardo Auteri, prima di sceglierlo ho fatto una ricerca su una sessantina di allenatori, e la scelta è poi caduta su quest’ultimo. Se avete qualcosa da chiedere riguardo i calciatori, potete chiedere direttamente a lui”.

Gaetano Auteri: “Sono stato contattato dal presidente Pallotta, e ho accettato da subito in quanto sono sempre stato attirato dall’idea di allenare a Benevento, una piazza alla quale ho sempre ambito. Qui sono presenti un modello organizzativo importante e valori etici e sportivi altissimi. A Benevento esiste da anni una attesa spasmodica della ricerca del risultato, noi lavoreremo per ottenere il massimo, e per massimo intendo a partire da ogni singola seduta di allenamento.
Dovremo cercare di resettare un po’ il passato. Per la prima volta ho chiesto nella mia carriera, un accordo biennale, fino ad ora non l’avevo mai fatto.
Dovremo inoltre prefissarci l’idea di cercare di essere superiori ad ogni avversario.
Giocheremo da squadra, da gruppo, e cercheremo di giocare bene a calcio. Ma prima di tutto ci vuole una mentalità da categoria”.

Photo Gallery della conferenza stampa.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.