Pallamano: la Valentino Ferrara cade in casa per 32 a 28.

3

Di scena al Palatedeschi i Campioni d’Italia del Fasano per la seconda giornata del campionato italiano di serie A1 maschile 2016 – 2017, i pugliesi hanno messo in mostra la loro forza e con un’ottima prestazione dei suoi campioni, in particolare Radovcic, Maione e Fovio, oltre al brasiliano Alves Leal, sono riusciti a conquistare i tre punti in palio. 2016-08-27 COLOGNE vs S.P.Valentino FERRARALa sfida, che si prospettava impari, si giocava per mister Giovanni Nasta più sulla tenuta mentale. Obiettivo principale della gara era consolidare alcuni meccanismi difensivi ed acquisire, specie per i più giovani, maggior consapevolezza nei propri mezzi. Per larga parte del match i sanniti hanno dato filo da torcere alla formazione pugliese, che vedeva i campioni d’Italia in vantaggio al 21′ del 1° tempo per una sola lunghezza 11 a 10, registrando alcuni errori gratuiti da parte dei giovani sanniti, come era accaduto a Fondi la settimana precedente, che alla fine faranno la differenza. Nel finale di 1° tempo un break di tre reti per Fasano portava all’intervallo con il punteggio di 15 a 12 per i pugliesi. Allan Pereira praticamente infallibile al tiro con 9 reti nel prima frazione di gioco ed alcune parate spettacolari di Gabriele Randes davano la possibilità ai ragazzi di Mr. Giovanni Nasta di restare ampiamente nel match. Ad inizio ripresa i sanniti tentano di agganciare la formazione di Mr. Francesco Ancona portandosi sul 16 a 17, ma Fasano sfrutta alcune ingenuità difensive e qualche errore al tiro dai sei metri, portandosi prima sul 20 a 15 e dopo aver subito due reti, dal 20 a 17, con il duo Radovcic – Maione si porta a metà ripresa sul 25 a 17. La gara sembra ormai chiusa definitivamente, ma Allan Pereira nonostante la marcatura ad uomo riprende a segnare e la difesa sannita stringe le maglie. Sfruttando i cambi effettuati dal Fasano per far rifiatare i propri campioni, i gialloverdi di casa si rifanno sotto e, a cinque minuti dal termine, sul punteggio di 29 a 26 per i pugliesi hanno alcune opportunità, ma qui, ancora una volta, il portiere del Fasano, Vito Fovio, dimostra tutta la sua forza ed esperienza, parando tre controfughe e permettendo alla sua squadra di portarsi sul 31 a 26, per poi chiudere la contesa con il punteggio finale di 32 a 28. Una gara molto corretta e ben diretta dal duo Cimini-Marcelli, con il Fasano che nei momenti topici non ha mai sbagliato, trovando le soluzioni ai propri momenti di difficoltà con le giocate dei suoi straordinari campioni, giocate anche spettacolari, che hanno fatto divertire il pubblico appassionato presente alla gara ed i più piccoli che sicuramente vorranno emulare i beniamini della nazionale italiana. Per i sanniti complessivamente una buona prestazione e tanta esperienza maturata, che tornerà utile anche per le prossime gare. Allan Pereira chide la contesa con 14 reti, Francesco Ceccarini e Nicolò Villano con 3 reti cadauno, Antonio Mancini e Salvatore Cruciata con 2 reti ciascuno, Capitan Lorenzo Iannotti, Fernando Marzocchini, Mario D’Addona e Giuseppe Mancini con 1 rete a testa. Archiviata la gara contro la corazzata Junior Fasano, Iannotti e compagni da domani inizieranno a lavorare in vista della difficile e lunga trasferta siciliana, dove a Palermo affronteranno il Kelona, in quella che è la prima vera sfida in ottica salvezza, sabato 8 ottobre alle ore 16,00. “Siamo contenti per la bella serata, non capita spesso di vedere tanti campioni sul parquet del Palatedeschi, anche se la sconfitta non fa mai piacere. Tenuto conto della forza della Junior Fasano non abbiamo sfigurato ed i ragazzi hanno potuto giocare da protagonisti contro degli affermati campioni, così da poter imparare dai propri errori e continuare il loro percorso di crescita. Da parte nostra mi auguro che si possa continuare a crescere sempre di più e la passione e l’impegno settimanali che vedo durante gli allenamenti sono certamente un indizio confortante in questo senso. Ora ci attende la delicata sfida salvezza contro il Kelona Palermo, diretta concorrente per quello che è il nostro obiettivo stagionale, dove anche la differenza reti può risultare decisiva per il finale di stagione “, queste le parole del Presidente Mario Luciano.

[ Mario Luciano – Presidente dell’Associazione Scuola Pallamano “Valentino Ferrara”]

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.