PAGELLE Benevento Ternana 2-3 un tempo per uno, ma alla fine vincono gli ospiti

364

Benevento Ternana 2-3. Dopo un iniziale vantaggio di 2-0 nel primo tempo da parte dei padroni di casa, con un fortunato autogol di Iannarilli su tiro da fuori di Tello, e poi con un contestato rigore segnato da La Gumina, ma confermato dal VAR. Nella ripresa la Ternana di mister Lucarelli entra in campo con un piglio ben deciso e in più di un’occasione va vicino alla rete che ridurrebbe le distanze, fino a trovarla con un colpo di testa di Sorensen. Da lì in poi si fa tutta in discesa per gli umbri che trovano il pareggio con il subentrato da pochi minuti Pettinari con un tiro da fuori, e poi il gol della vittoria con un tiro simile effettuato pure da Di Tacchio qualche minuto più tardi.
Debacle totale per mister Cannavaro e i suoi ragazzi che speravano di vedere finalmente 3 punti in più in classifica, ma ad aver ragione è stata la Ternana che con questa inanella la quinta vittoria consecutiva di questo campionato. Buio totale per una squadra che era stata molto fortunata nei primi 45′ e che poi dopo le sostituzioni è definitivamente crollata davanti il pressing e l’insistenza della squadra ospite.

Cannavaro

PALEARI 6,5 – Decisivo già alla prima occasione della Ternana su tiro di Partipilo al 15′, devia in angolo, sui tre gol subiti le colpe sono da attribuire più alla disposizione dei suoi compagni che non a lui.

LEVERBE 5,5 – Meno peggio di Capellini, ma anche lui non fa una bella figura, soprattutto nella ripresa.

Capellini

CAPELLINI 5 – Sempre in difficoltà prima con Donnarumma e poi con gli altri che bazzicano dalle sue parti.

PASTINA 6 – E’ quello che tra i tre della retroguardia regge di più l’impatto degli attaccanti avversari, e il che è tutto dire. Viene anche ammonito per un fallo tecnico a metà campo.

IMPROTA 6 – Sembra aver trovato la sua dimensione come esterno destro di centrocampo, anche se sono ben poche le occasioni che porta ai compagni dalla sua zona di competenza.

KARIC 6 – Fiero scudiero di Schiattarella, si fa valere col fisico e si fa vedere anche dal limite dell’area provando qualche conclusione. Ammonito per un fallo, non si fa inibire per questo e continua a giocare come suo solito.

SCHIATTARELLA 6,5 – Parte subito forte, con personalità, grinta, esperienza, sembra anche maggiormente in forma rispetto alle ultime uscite, tant’è che effettua anche un paio di ripiegamenti difensivi ad evitare guai maggiori. [dal 21′ st KOUTSOUPIAS 5,5 – Né carne né pesce, anzi con l’uscita di Schiattarella, la Ternana prende il dominio della metà campo]

Tello

TELLO 6,5 – Bel lancio che lancia in contropiede La Gumina solo contro il portiere al 7′. Al 18′ conclusione bella da fuori che porta all’autogol di Iannarilli. Molto presente a centrocampo, quest’oggi si fa vedere soprattutto per il suo palleggio. [dal 31′ st FARIAS SV]

LETIZIA 6,5 – Salva a inizio ripresa un gol a porta vuota mandando in angolo, come sempre grande il suo lavoro sulla fascia, sia in chiave difensiva che offensiva. [dal 21′ st MASCIANGELO 6 –  Si impegna come può ma non è certo lui che può cambiare le cose]

La Gumina

LA GUMINA 6,5 – Si divora un gol a tu per tu con Iannarilli mandando fuori dopo 7′. Al 35′ fa una grande azione personale procurandosi un rigore per fallo di Iannarilli e segnandolo spiazzando il portiere. [dal 31′ st FORTE SV]

CIANO 6 – In attacco assieme a La Gumina, ma in effetti rientra spesso per dare una mano al centrocampo per cesellare il gioco tra i due reparti. [dal 21′ st VOKIC 5,5 – La sua presenza risulta quasi inutile, non fa niente tecnicamente, non un tiro, non un passaggio, non un dribbling]

Il tabellino:
Benevento – Ternana 2-3
Reti: 18′ pt aut. Iannarilli (B), 38′ pt La Gumina rig. (B); 12′ st Sorensen (T), 28′ st Pettinari (T), 35′ st Di Tacchio (T)

Benevento (3-5-2): Paleari; Leverbe, Capellini, Pastina; Improta, Karic, Schiattarella (21′ st Koutsoupias), Tello (31′ st Farias), Letizia (21′ st Masciangelo); La Gumina (31′ st Forte), Ciano (21′ st Vokic).
A disp.: Manfredini, Lucatelli; Farias, Thiam Pape, Foulon, Basit, Veltri.
All.: Cannavaro.

Ternana (4-3-2-1): Iannarilli; Mantovani, Sorensen, Bogdan (1′ st Diakité), Corrado; Paghera (14′ st Raul Moro), Cassata (26′ st Pettinari), Di Tacchio; Partipilo (39′ st Proietti), Palumbo; Donnarumma (39′ st Ghiringhelli).
A disp.: Krapikas; Capanni, Falletti, Spalluto, Defendi, Celli, Martella.
All.: Lucarelli C.

Arbitro: Sig. Manuel Volpi della sezione AIA di Arezzo.
Assistenti: Sigg. Mauro Galletto della sezione AIA di Rovigo e Giuseppe Di Giacinto della sezione AIA di Teramo.
Quarto uomo: Sig. Valerio Pezzopane della sezione AIA di L’Aquila.
VAR: Sig. Daniele Paterna della sezione AIA di Teramo.
Assistente VAR: Sig. Vito Mastrodonato della sezione AIA di Molfetta.
Ammoniti: 35′ pt Iannarilli (T); 11′ st Karic (B), 27′ st Pastina (B)
Espulsi:
Angoli: 3-4 (Pt 3-3)
Recupero: Pt 4′; St ‘.
Spettatori: 7.137 abbonati e 1.179 paganti (670 locali e 509 ospiti).

Le azioni più importanti:

18′ pt Tello ci prova da fuori area, il suo destro a mezza altezza coglie il palo alla destra di Iannarilli, gli finisce addosso passandogli in mezzo alle gambe e si infila in rete. Bella conclusione del colombiano e sfortunato autogol del portiere avversario per l’1-0 giallorosso.

38′ pt Grande contropiede di La Gumina che si allunga il pallone e in progressione supera due avversari arrivando in area e facendosi atterrare da Iannarilli. L’arbitro assegna il rigore e ammonisce il portiere avversario, poi per le proteste dei ternani va a rivedere al VAR e conferma comunque la massima punizione. Sul dischetto va lo stesso La Gumina che spiazza Iannarilli segna il 2-0 per il Benevento.

12′ st Punizione per la Ternana, fallo di Karic che è stato anche ammonito, batte Palumbo in area per la testa di Sorensen che insacca alle spalle di Paleari. 2-1.

28′ st Azione della Ternana, il neoentrato Pettinari trova lo spazio per il tiro al limite dell’area e con un destro preciso rasoterra calcia sul palo alla sinistra di Paleari che si distende ma non ci arriva. 2-2 per il pareggio ospite.

35′ st Dopo un batti e ribatti in area giallorossa conseguente ad una punizione battuta dalla Ternana, quest’ultima si porta in vantaggio con un tiro di sinistro di Di Tacchio a liberare la situazione, segnando nello stesso punto dove aveva pareggiato qualche minuto prima Pettinari. 2-3 per gli ospiti.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.