Benevento Pordenone 2-1 con reti di un sontuoso Viola e di un ispirato Insigne

97

Benevento Pordenone finisce 2-1, un risultato di misura che ha visto protagonisti Viola (gol e assist) e Insigne (gol). Per gli ospiti in gol nel recupero il subentrato Bocalon.

MONTIPO’ 7 – Nonostante il gol subito nel finale, continua a infondere sicurezza nel reparto arretrato e all’intera squadra; nella ripresa riesce a fare un miracolo dopo un doppio palo di Mazzocco, respingendo sul tiro a colpo sicuro di Bocalon che lo punisce però nel recupero.

MAGGIO 6,5 – Il capitano torna dalla squalifica e torna a macinare km sulla fascia destra, proponendosi più di una volta in avanti, e cercando anche la rete su calcio d’angolo. Veramente in forma.

BARBA 6,5 – Seconda partita da titolare per il “Centurione” romano che dimostra già tanta affidabilità di fianco a Caldirola. Un grande acquisto sia per quest’anno che per l’anno prossimo.

CALDIROLA 7 – Candellone, Strizzolo prima, Bocalone e Chiaretti poi, è difficile lasciare il segno con un difensore di categoria superiore come lui. A tratti insuperabile.

LETIZIA 6,5 – Ormai ha raggiunto un livello di intesa con Viola, e anche con Improta, che rasenta la lettura del pensiero. Sulla fascia sinistra arrivano le migliori occasioni da parte giallorossa. Costante.

INSIGNE 7 – Dopo il gran gol di Cosenza si ripete anche in casa, quest’oggi abbiamo visto un Insigne ad alto livello, da parte sua una grande gara come ci aveva ben abituato l’anno scorso. [dal 43′ st DI SERIO SV]

HETEMAJ 7 – Il centrocampista giallorosso si dimostra abile a giostrare sia nel centrocampo a tre che in quello a quattro come quest’oggi, anzi quest’ultimo modulo riesce a risaltare ancor di più le sue caratteristiche, inesauribile.

VIOLA 7,5 – Apre le marcature con uno splendido calcio di punizione di sinistro che si infila nel sette, continua la sua ottima gara con un assist per Insigne, e non si ferma qui perché cerca di affondare nuovamente il colpo fino al 90′. Sontuoso.

IMPROTA 6,5 – Magari vederlo in campo fa storcere il naso ad alcuni tifosi, ma se uno come lui viene sempre considerato da più allenatori sia dall’inizio che come primo cambio dalla panchina, qualcosa vorrà pur dire. Necessario.

MONCINI 6,5 – Non riesce ad incidere sul match come vorrebbe, mette la palla in porta ma la sua marcatura viene annullata per fuorigioco, in ogni caso la sua non è affatto una brutta gara, visto che crea più di un grattacapo alla difesa avversaria. Volenteroso. [dal 32′ st CODA SV]

SAU 6 – Mostra un paio di buoni spunti a inizio gara, soprattutto sulla destra in collaborazione con capitan Maggio, poi via via si spegne sempre più, a volte gli capita, sarà per la prossima volta. Rimandato. [dal 21′ st DEL PINTO 6 – uno degli ultimi “immortali”, entra per dare più consistenza in mezzo al campo, con Insigne e Improta che alternativamente si propongono in avanti in sostituzione di Sau.]

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.