Pagelle Benevento Parma 2-2, pareggio giusto per come hanno giocato gli ospiti nella ripresa

285

Benevento Parma 2-2. Lo scontro salvezza tra due dirette concorrenti si conclude con un nulla di fatto. Non bastano al Benevento le reti di Glik e Ionita che portano a due vantaggi sui quali gli emiliani riescono comunque a portarsi in pari con le reti di Kurtic e Man. I ragazzi di mister Pippo Inzaghi perdono due punti fondamentali dopo i precedenti pareggi casalinghi in cui si era fatto sempre raggiungere con Torino (un altro 2-2) e Sampdoria (1-1). Vedendo il bicchiere mezzo pieno, si è però guadagnato un punto su Cagliari e Crotone entrambe perdenti, e con il Parma il distacco è rimasto invariato.

MONTIPO’ 6 – Il primo tiro del Parma gli arriva a 10′ dalla fine del primo tempo, e non è perfetto: la conclusione di Kucka era diretta fuori, e lui nel pararla se la lascia sfuggire in angolo, regalando un corner agli avversari. Nella ripresa gran parata sul tiro di Kurtic, sul successivo angolo para una prima volta sul colpo di testa di Bani, ma non può nulla sullo stesso Kurtic che ribadisce in rete. Stessa sorte sulla bella conclusione dalla distanza di Man che porta al pareggio. Quello che poteva fare l’ha fatto.

TUIA 5,5 – Gervinho chi? L’ivoriano non si rende mai pericoloso e ad un certo punto della gara è costretto anche ad allontanarsi dalla sinistra, andando sull’altra fascia per cercare di dare una mano. Purtroppo la marcatura su Gervinho non basta, perché nell’azione del primo gol del Parma si fa anticipare da Bani, e in quella del secondo, non si oppone al meglio sulla conclusione di Man.

glikGLIK 7 – Finalmente va a segno per la prima volta in giallorosso con un tap-in sulla linea di porta. Dopo un iniziale ritardo su uno scatto di Pellé, gli prende le misure, e l’ex nazionale di ritorno dall’oriente non riesce a mordere. Imperioso sui numerosi stacchi di testa a liberare l’area giallorossa.

BARBA 6,5 – Suo l’assist di testa per l’1-0 segnato da Glik. Ma il meglio lo dà ovviamente in fase difensiva dove contiente bene le discese di Man, e anche Gervinho quando ad un certo punto della gara è transitato nella sua zona.

DEPAOLI 6 – Schierato come quinto di centrocampo, scivola però spesso ad aiutare le retrovie, limitando quindi le proiezioni offensive che ci si aspetta da uno che giostra nella sua posizione. Buoni i raddoppi effettuati in aiuto ai compagni. [dal 42′ st LETIZIA SV]

HETEMAJ 5,5 – Inizia bene così come aveva finito contro la Juventus, entrando anche nell’azione del primo gol col lancio sul quale Barba fa assist per Glik. Continua imperterrito a macinare chilometri e a mettere il fiato sul collo agli avversari, prende anche un giallo che forse ne limita poi il rendimento nei minuti a seguire.

SCHIATTARELLA 6 – Buona la regia a centrocampo, dove per quasi un’ora fa il bello e il cattivo tempo, poi con l’uscita di Brugman e l’ingresso di Kurtic le cose per lui in mezzo si complicano un po’. Intravediamo però molta crescita da parte sua, magari riuscirà a tornare alle buone prestazioni avute prima di contrarre il Covid.

IONITA 6,5 – Secondo gol consecutivo in casa per il moldavo, dopo il colpo di testa contro la Fiorentina arriva anche un gol simile contro il Parma. Ci ha messo un girone per iniziare a portare maggior peso anche per quanto riguarda le azioni offensive. Importante anche la sua presenza fisica lì in mezzo al campo e i suoi raddoppi in aiuto ad Improta su Man.

improtaIMPROTA 6 – Per lui vale quasi lo stesso discorso fatto con Depaoli presente sull’altra fascia. Inzaghi gli chiede maggiori compiti di copertura sia in aiuto al centrocampo, quindi a Ionita, che dietro in aiuto a Barba. Risulta quindi meno propositivo da quanto ci si poteva aspettare da lui in una gara dove magari poteva osare qualcosina in più che pure sarebbe stato nelle sue corde, dato che né prima Laurini, né dopo Busi hanno fatto chissà che.

GAICH 6 – Partiamo dal presupposto che uno come lui lì in attacco, a dividersi i compiti con Lapadula, era necessario. Fisico importante, buona tecnica, l’argentino che veniva da un gol nell’Argentina U23, quest’oggi non si rende pericoloso per quanto riguarda le conclusioni verso la porta emiliana, ma risulta fondamentale nell’impegno profuso. [dal 34′ st DI SERIO SV]

LAPADULA 5,5 – E’ stato maggiormente incisivo in ben altre partite, con il suo gioco volenteroso e di sacrificio, oggi aveva “problemi di equilibrio” e ha difettato anche nelle conclusioni con dei tiri deboli. Bello un velo fatto con Gaich che gli ha ridato palla dove a tu per tu con Sepe si è mangiato un gol. Rivedibile. [dal 19′ st CAPRARI 6,5 – Appena entrato con personalità porta palla e fa salire la squadra, batte tre corner in un minuto, sbagliando i primi due dove aveva preso le misure per il terzo dove arriva l’assist per il colpo di testa vincente di Ionita per il 2-1].

Il tabellino:
Benevento – Parma 2-2
Reti: 23′ pt Glik (B); 10′ st Kurtic (P), 22′ st Ionita (B), 43′ st Man (P)

Benevento (3-5-2): Montipo’; Tuia, Glik, Barba; Depaoli (42′ st Letizia), Hetemaj, Schiattarella, Ionita, Improta; Gaich (34′ st Di Serio), Lapadula (19′ st Caprari).
A disp.: Manfredini; Caldirola, Tello, Viola, Dabo, Foulon, Insigne, Sau, Iago Falque.
All.: Inzaghi.

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini (1′ st Busi), Osorio, Bani (40′ st Conti), Gagliolo; Kucka (32′ st Mihaila), Brugman (1′ st Kurtic), Hernani; Man, Pellé, Gervinho (32′ st Cornelius).
A disp.: Colombi; Grassi, Cyprien, Zagaritis, Bruno Alves, Dierckx, Camara.
All.: D’Aversa.

Arbitro: Sig. Davide Massa della sezione AIA di Imperia.
Assistenti: Sigg. Rodolfo Vuolo della sezione AIA di Castellammare di Stabia e Pasquale De Meo della sezione AIA di Foggia.
Quarto uomo: Sig. Federico Dionisi della sezione AIA di L’Aquila.
VAR: Sig. Marco Di Bello della sezione AIA di Brindisi.
Assistente VAR: Sig. Stefano Del Giovane della sezione AIA di Albano Laziale.
Ammoniti: 3′ st Bani (P); 31′ st Hetemaj (B), 39′ st Di Serio (B)
Angoli: 3-2 (Pt 0-1)
Recupero: Pt 2′; St 5′.

Le azioni dei gol:

23′ pt Punizione di Schiattarella a metà campo, palla vicino per Hetemaj che dalla sinistra lancia lungo sul secondo palo per Barba, colpo di testa del difensore che va sul primo palo dove trova Glik pronto per il tap-in vincente. 1-0.

10′ st Montipo’ effettua una gran parata sul tiro dalla distanza del neoentrato Kurtic, sul successivo calcio d’angolo, prodigioso ancora sul colpo di testa di Bani, ma non può nulla sulla ribattuta di Kurtic che porta al pareggio i suoi. 1-1.

22′ st Angolo di Caprari per il colpo di testa di Ionita che fa così il 2-1.

43′ st Lancio in area dalla sinistra per Cornelius, spizzata di testa dello svedese per Man che con una bella conclusione batte Montipo’ per il 2-2.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.