PAGELLE Benevento Frosinone 2-1, fa tutto Forte nel bene e nel male.

485

Benevento Frosinone 2-1. La gara sembra partire in discesa per i ragazzi di mister Caserta che usufruiscono nei primi venti minuti di gioco di un calcio di rigore a favore però fallito miseramente da Forte con una brutta conclusione centrale. Il centravanti ex Venezia però riesce a farsi perdonare l’erroraccio segnando di testa il gol dell’1-0 e vedendosi annullare il raddoppio nel recupero della prima frazione per un fuorigioco.
Nella ripresa sono proprio i tanti “offside” a diventare protagonisti con ben due reti annullate per parte. Il Frosinone perviene al pareggio con Garritano, il migliore dei suoi, con una marcatura sempre sul filo del fuorigioco. Passano pochi minuti e Forte risale nuovamente in cattedra segnando di sinistro e facendo il gesto della pinna dello squalo, suo marchio di fabbrica.
Da lì in poi ci sono stati continui capovolgimenti di fronte che hanno tenuta alta l’asticella della concentrazione per entrambe le squadre. A sorridere alla fine sono stati i giocatori e i supporters giallorossi con una botta di autostima in più per tutto l’ambiente.

Forte

PALEARI 6,5 – Dopo la grande gara di Genova, scende di poco la sua valutazione odierna, in alcune azioni non è sembrato tanto sicuro tra i pali come nelle precedenti occasioni, più volte poteva respingere più lontano o abbrancare la palla, ma riesce comunque a dare il suo contributo importante nel finale.

CAPELLINI 5,5 – Se Letizia ha fatto una buona gara (vedi più avanti) è anche perché Capellini non è riuscito a dare una mano ai compagni come avrebbe dovuto, risultando spesso in difficoltà nei tagli di Garritano sulla sinistra.

GLIK 6 – Di fatto annulla Moro che non combina alcunché, però non riesce a portare a casa una prestazione gagliarda, e a lungo andare non riesce ad impedire l’entrata in area degli avversari molto abili nel gioco palla a terra, impedendogli di fatto di dare il meglio di sé.

BARBA 6 – Salva sulla linea un gol già fatto da Garritano quando Paleari si fa superare dal frusinate che calcia a colpo sicuro, ed è già una grande cosa se si tiene conto dell’andamento successivo della gara, dove il Frosinone non è riuscito a segnare più per i gol annullati per fuorigioco che per gli interventi dei difensori giallorossi.

Letizia

LETIZIA 6,5 – Un capitano dai due volti: in fase difensiva più di una volta è stato eccelso nelle chiusure, meno per gli appoggi sul breve ai compagni vicini. [dal 33′ st IMPROTA 6 – Si schiera più che come esterno di centrocampo come terzino destro in aiuto alla retroguardia, evitando le sgroppate sulla fascia]

KARIC 6,5 – Buona gara da parte del centrocampista svedese che prestazione dopo prestazione si è guadagnato i galloni da titolare. Dinamico nei recuperi, tosto nei contrasti, ha anche quel pizzico di tecnica nel controllo palla che non fa mai male.

VIVIANI 6 – In teoria è il regista della squadra, ma questa sera più che un giocatore di costruzione è parso più incisivo come giocatore di rottura, in questo caso delle trame del centrocampo frusinate. In questo inizio di stagione sembra aver subito un’involuzione.

ACAMPORA 6 – Meno in luce rispetto ad altre prestazioni in cui era stato maggiormente nel vivo del gioco, non va alla conclusione in porta, ma prova a servire l’ultimo passaggio ai compagni in attacco senza che questi riescano nell’impresa. [dal 18′ st TELLO 5,5 – Non una buonissima gara la sua: con una spaccata sotto porta impedisce al Benevento e a La Gumina di esultare per il gol della sicurezza, portando quindi la squadra a “soffrire” nei minuti finali].

MASCIANGELO 6,5 – Ha il merito di servire l’assist per il primo gol con un cross di destro, che non è il suo piede, Forte di testa lo ringrazia. Meno incisivo in fase di copertura, ha però margini di miglioramento. [dal 18′ st FOULON 5 – La sua entrata in campo crea solo scompiglio: in attacco dove commette fallo e viene ammonito, in difesa dove mette in difficoltà i compagni con i suoi interventi goffi.]

Forte

FORTE 7 – Si guadagna un rigore per essere stato atterrato da Lucioni, ma sulla battuta calcia debole centrale con Turati che blocca senza problemi. Si riscatta sul cross di Masciangelo, segnando di testa il gol dell’1-0, e sul finire della prima frazione segna anche la doppietta, poi annullata per fuorigioco. Recupera la doppia marcatura nella ripresa mettendo in rete di sinistro su respinta di Turati.

LA GUMINA 6 – Questo nuovo modulo gli è maggiormente congeniale perché riesce ad essere nel vivo dell’azione riuscendo ad alternarsi con Forte per svariare su tutto il fronte offensivo. Da un suo tiro respinto da Turati, arriva nella ripresa il raddoppio di Forte. Avrebbe potuto anche esultare per il primo gol in giallorosso, su colpo di testa da angolo di Viviani, ma gli è stato annullato. [dal 38′ st CIANO SV – Entra giusto per l’esordio col Benevento davanti ai suoi ex compagni e tifosi.]

Il tabellino:
Benevento – Frosinone 2-1
Reti: 35′ pt Forte (B); 15′ st Garritano (F), 17′ st Forte (B)

Benevento (3-5-2): Paleari; Capellini, Glik, Barba; Letizia, Karic, Viviani, Acampora (18′ st Tello), Masciangelo (18′ st Foulon); Forte, La Gumina (39′ st Ciano).
A disp.: Manfredini; El Kaouakibi, Farias, Improta, Talia, Veseli, Pastina, Vokic, Koutsoupias.
All.: Caserta.

Frosinone (4-2-3-1): Turati; Oyono (35′ st Bocic), Szyminski, Lucioni, Cotali; Kone, Boloca (23′ st Lulic); Rohden (23′ st Ciervo), Caso (23′ st Mulattieri), Garritano; Moro.
A disp.: Loria, Marcianò; Haoudi, Kalaj, Monterisi, Oliveri, Bracaglia, Borrelli.
All.: Grosso.

Arbitro: Sig. Luca Pairetto della sezione AIA di Nichelino.
Assistenti: Sigg. Michele Lombardi della sezione AIA di Brescia e Fabrizio Lombardo della sezione AIA di Cinisello Balsamo.
Quarto uomo: Sig. Adolfo Baratta della sezione AIA di Rossano.
VAR: Sig. Marco Serra della sezione AIA di Torino.
Assistente VAR: Sig. Damiano Di Iorio della sezione AIA di VCO.
Ammoniti: 17′ pt Lucioni (F), 38′ pt Boloca (F); 12′ st Forte (B), 34′ st Cotali (F), 38′ st Tello (B), 42′ st Foulon (B), 45′ st+4′ Garritano (F).
Angoli: 5-5 (Pt 0-3)
Recupero: Pt 3′; St 5′.
Spettatori: Esclusi abbonati, i paganti sono stati 1.362 di cui 1.080 locali e 282 ospiti.

Le azioni più importanti:

17′ pt Forte riceve palla in area e viene atterrato alle spalle da Lucioni, ex della gara e capitano del Frosinone. Lo stesso attaccante del Benevento va sul dischetto ma la sua conclusione di sinistro è debole e centrale, e facile da parare per Turati.

35′ pt Dalla sinistra cross di Masciangelo che trova in area la testa di Forte che batte Turati e così si riscatta dal rigore fallito in precedenza. 1-0.

45′ pt+2′ Annullato per fuorigioco di La Gumina, il secondo gol di Forte che avendo sfruttato un rimpallo a favore, e ricevuta palla sul vertice dell’area piccola aveva segnato con un tiro di destro sul secondo palo.

15′ st Rohden effettua un passaggio smarcante per Garritano che riceve al limite dell’area, sul filo del fuorigioco, e di piatto destro realizza il pareggio per il Frosinone. 1-1.

17′ st Immediata la risposta del Benevento di nuovo con Forte, abile a mettere in porta, di sinistro, una respinta di Turati sulla precedente conclusione di destro di La Gumina in area. 2-1.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.