PAGELLE Benevento Cittadella 1-0, Tello riporta la vittoria al Ciro Vigorito

290

Benevento Cittadella finisce 1-0 interrompendo il digiuno di vittoria al Ciro Vigorito che durava ormai da quasi tre mesi. Un gol di Tello su assist di Farias ha permesso al mister Fabio Cannavaro e ai suoi di inanellare la seconda vittoria consecutiva in campionato, anche questa cosa non accadeva da molto tempo. Con tanto sacrificio e unità di intenti da parte di tutta la squadra, il Benevento riesce comunque a far suoi i tre punti, nonostante l’errore dal dischetto da parte di Forte che si fa influenzare da Kastrati, rigore che se portato a termine, avrebbe permesso un finale di gara maggiormente agevole.

Fabio Cannavaro
Manfredini

PALEARI 6 – Non ha fatto parate perché conclusioni nello specchio si può dire che nel primo tempo non ne ha subite. Ha corso un paio di “pericoli” da parte di Embalo che però non aveva la mira dalla sua. Esce anzitempo nell’intervallo, probabilmente per qualche piccolo fastidio. [dal 1′ st MANFREDINI 6,5 – Non è mai facile tornare a giocare dopo tanto tempo per un secondo portiere, lui però riesce a mantenere inviolata la porta, concludendo il compito iniziato da Paleari. Anche se spesso para in due tempi, si dimostra sempre attento e sicuro.]

IMPROTA 6 – Arretra il suo solito raggio d’azione, sostituendo sia come capitano che nel ruolo, l’assente Letizia. A volte potrebbe anche osare qualcosa in più, visto che difensivamente parlando non fa poi molto.

GLIK 6,5 – Un’altra prestazione di spessore per l’esperto difensore polacco che respinge ogni pallone che arriva dalle sue porte e chiude in angolo o in fallo laterale senza tanti fronzoli, così’ come ha sempre insegnato la “vecchia scuola” della difesa. Prende anche un giallo.

Capellini

CAPELLINI 6,5 – Una sola disattenzione nei primi 45′ quando su una palla lunga sul quale non interviene al meglio, Embalo si trova a tu per tu con Paleari. Per il resto della gara segue il “maestro” Glik e cerca sempre di respingere e allontanare ogni pallone dall’area come meglio può.

MASCIANGELO 6 – Non spinge tantissimo sulla sinistra così come ci ha abituati in altri frangenti capitan Letizia, ma si dà comunque da fare mettendosi in primis al servizio della squadra, adeguandosi al resto della retroguardia, quasi sempre attenta. [dal 44′ st VESELI SV]

KARIC 6 – Subisce gli strali del pubblico a inizio gara quando colpisce di testa su un cross avversario che sarebbe finito fuori, regalando quindi un angolo agli ospiti. Non risalta rispetto ad altri per gesti tecnici o atletici, ma neanche lui tira i remi in barca nel finale, aiutando la difesa a respingere gli assedi avversari.

SCHIATTARELLA 6,5 – Oggi è in forma, e lo si vede sia per come gioca in copertura sia in fase di impostazione, dimostrando tutta la sua esperienza, necessaria alla squadra in questa stagione finora avara di soddisfazioni. Per gli impegni ravvicinati tra Parma e Cittadella, esce anzitempo. [dal 20′ st KUBICA 5,5 – Il voto insufficiente anche se di poco serve come incoraggiamento per questo ragazzo che ha sicuramente il fisico per duellare lì in mezzo al campo, ma non sempre riesce a sfruttarlo.]

ACAMPORA 5,5 – Lo si vede poco, positivamente parlando, sia nella prima parte di gara che nella seconda. Non prova mai con i tiri da fuori area che sono diventati il suo marchio di fabbrica, né qualche percussione offensiva provando il dribbling sul diretto avversario.

Tello

TELLO 6,5 – Sblocca la gara di testa dopo aver chiuso un triangolo con Farias, praticamente con la sua uscita è quello che cerca di aiutare di più in fase offensiva Forte, cosa che fa anche ad inizio ripresa facendo da torre sotto porta. [dal 20′ st VIVIANI 5,5 – Tatticamente prende il posto di Schiattarella, ma se il primo era in forma, lui di certo oggi non lo è sembrato, permettendo di fatto al centrocampo avversario di riversarsi nella metà campo giallorossa assediando l’area di Manfredini]

FARIAS 6 – Dura poco la partita del brasiliano, giusto un assist per il gol di testa di Tello, cross sul quale si fa male, difatti durante i festeggiamenti, l’attaccante fa immediatamente il gesto del cambio. [dal 24′ pt KOUTSOUPIAS 5,5 – Sarà la penuria attuale di giocatori che possano giostrare sia sulla linea d’attacco che sulla trequarti, ma di certo non potrà essere lui a metterci una pezza, dovrebbe giocare di più sulla mediana, cosa che riesce a fare solo verso la fine, quando il Cittadella chiude il Benevento nella propria metà campo.]

FORTE 4,5 – Durante la prima frazione è stato letteralmente un fantasma in campo. Nella ripresa non riesce in due deviazioni su assist prima di Tello e poi di Improta. Ha modo di portare i giallorossi sul 2-0, ma sul calcio di rigore concesso si fa ipnotizzare da Kastrati che respinge in angolo. Si sperava che il gol di Parma l’avesse finalmente sbloccato, ma così non è stato.

Il tabellino:
Benevento – Cittadella 1-0
Reti: 22′ st Tello.

Benevento (4-3-2-1): Paleari (1′ st Manfredini); Improta, Glik, Capellini, Masciangelo (44′ st Veseli); Karic, Schiattarella (20′ st Kubica), Acampora; Tello (20′ st Viviani), Farias (24′ pt Koutsoupias); Forte.
A disp.: Lucatelli; Thiam Pape, Foulon, Simy, Basit, Perlingieri, Pastina.
All.: Cannavaro.

Cittadella (4-3-1-2): Kastrati; Cassandro, Visentin, Frare, Donnarumma; Branca, Pavan (20′ st Mazzocco), Danzi (35′ st Mastrantonio); Antonucci (20′ st Vita); Embalo (28′ st Asencio), Lores Varela.
A disp.: Maniero; Felicioli, Del Fabro, Perticone, Mattioli, Ciriello.
All.: Gorini.

Arbitro: Sig. Rosario Abisso della sezione AIA di Palermo.
Assistenti: Sigg. Matteo Passeri della sezione AIA di Gubbio e Alessandro Costanzo della sezione AIA di Orvieto.
Quarto uomo: Sig.ra Maria Sole Ferrieri Caputi della sezione AIA di Livorno.
VAR: Sig. Luigi Nasca della sezione AIA di Bari.
Assistente VAR: Sig. Francesco Cosso della sezione AIA di Reggio Calabria.
Ammoniti: 29′ pt Visentin (C), 36′ pt Glik (B); 26′ st Lores Varela (C), 45′ st+6′ Kastrati (C).
Angoli: 6-6 (Pt 2-4)
Recupero: Pt 3′; St 5′.
Spettatori: 7.137 abbonati e 295 paganti di cui 281 locali e 14 ospiti.

Le azioni più importanti:

22′ pt Contropiede del Benevento sulla sinistra, Tello si accentra e passa per Farias sulla destra dell’area, cross teso del brasiliano in area, sul quale ci si avventa lo stesso Tello che di testa spedisce alle spalle di Kastrati per l’1-0.

17′ st Branca tocca palla con il braccio destro in area provando a controllare la sfera, l’arbitro se ne avvede e decreta immediatamente e senza alcun dubbio la massima punizione. Sul dischetto va Forte che batte di sinistro diretto all’angolino rasoterra, ma Kastrati intuisce e devia in angolo. Il risultato resta ancora sull’1-0.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.