Pagelle Benevento Atalanta: insufficienza generale per tutti i giallorossi

195

Benevento Atalanta finisce con un trionfo per 3-0 degli ospiti. Freuler, Barrow e Gomez i marcatori atalantini. Per i giallorossi poche le occasioni per impensierire Berisha. Nell’insufficienza generale non si salva nessuno; decisivo è stato il turnover rispetto alla gara di Reggio Emilia, ben 7 i cambi negli 11 titolari.benevento

PUGGIONI 5,5 – Forse alla 100a presenza in A si aspettava ben altro; non può nulla sulle prime due reti sulle quali si ritrova gli avversari a tu per tu davanti la porta. Sulla terza rete segnata da Gomez può solo inchinarsi per il bel gesto tecnico del capitano atalantino. Buona la parata in uscita bassa su Cristante a 15′ dalla fine, sarebbe potuta essere la quarta rete.

VENUTI 5,5 – Sulla sua fascia agisce Gosens e non è un grosso pericolo; il terzino toscano oggi schierato sulla linea di centrocampo ha sulla testa la palla del possibile pareggio, ma la conclusione sul cross di Lombardi finisce a lato

BeneventoDJIMSITI 4,5 – Marca Petagna nella prima frazione e gli permette di effettuare l’assist per l’inserimento di Cristante sul gol dell’Atalanta. Rivedibile nelle altre azioni offensive dell’Atalanta; sul finir di gara prova a fare il “Lucioni” con una sortita offensiva sulla quale perde palla cercando un passaggio di tacco per un compagno.

BILLONG 5 – Come se non fosse bastata la pessima prestazione contro il Bologna nella quale Palacio lo scherzò più volte, De Zerbi lo ripropone sulla fascia sulla quale agisce Gomez. Il fisico c’è, meno la “cattiveria” che gli imporrebbe il ruolo. (dal 53′ SAGNA 5,5 – Entra sul 2-0 per dare più esperienza al reparto, purtroppo non si dimostra fisicamente al meglio)

TOSCA 5 – Condivide le colpe con Djimsiti sul primo gol dell’Atalanta. Nella ripresa viene ammonito per un fallo a centrocampo su Barrow che si era ben districato col pallone.

beneventoDEL PINTO 5 – I piedi sono quello che sono, ma ha fisico e ci mette impegno, purtroppo questo non basta contro il centrocampo atalantino che si dimostra messo meglio in campo.

VIOLA 5,5 – De Roon fa l’assist per la rete di Barrow conquistando una palla persa da lui. Prova una punizione che si spegne di poco sopra la traversa. E un’altra sulla quale Berisha effettua una buona parata. Forse sente la mancanza di uno come Sandro al suo fianco.

PARIGINI 5,5 – Dr Jekyll e Mr Hyde, in nazionale Under 21 dà il meglio di sé, a Benevento ha il freno a mano tirato, fa poco o niente anche se oggi, più di altre volte, sembra metterci più impegno (dal 68′ IEMMELLO 5 – entra subissato dai fischi del pubblico, non fa nulla per smentirli, sbagliando anche un passaggio in area per l’incursione di Djuricic.)

BRIGNOLA 6 – Nessun timore reverenziale nei confronti del Papu Gomez, il 19enne telesino dà sempre il massimo quando scende in campo, sia in fase difensiva che in quella offensiva. Peccato che oggi abbia le polveri bagnate quando si tratta di concludere verso la porta di Berisha. E’ uno degli ultimi ad arrendersi in campo.

LOMBARDI 5,5 – Pochi spunti partono dalla sua fascia, ricordiamo il cross sul quale Venuti sul finire della prima parte di gara colpisce di testa sul secondo palo. De Zerbi quindi lo sostituisce con uno dei beniamini del pubblico. (dal 52′ DJURICIC 5,5 – prova a portare un po’ di luce sulla trequarti giallorossa, ma anche lui non può nulla nella brutta prestazione generale della squadra)

DIABATE 5,5 – Si è guadagnato la riconferma al centro dell’attacco giallorosso a furor di popolo e di reti, ma la prima occasione importante che ha tra i piedi, per portare in vantaggio il Benevento, la sciupa cercando di emulare il pallonetto visto già contro il Sassuolo, quando invece bastava semplicemente tirare in porta. Nella ripresa non gli arriva nemmeno un pallone da poter giocare.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.