Oreste Vigorito si tutela per la spregevole campagna denigratoria

141

Benevento CalcioL’avv. Oreste Vigorito, rappresenta che in proprio e  nella qualità di Presidente p.t. del Benevento Calcio Spa, ha conferito formale incarico al proprio legale di fiducia avv. Teodoro Reppucci di tutelare la propria persona e quella della società, promuovendo tutte le possibili azioni volte a contrastare e confutare la spregevole campagna denigratoria,  che alcune testate giornalistiche hanno inteso promuovere nei confronti del Benevento Calcio SpA.

 

–          In particolare, si riferisce, all’articolo apparso casualmente in data 05.06.2011 (giorno in cui si è disputata la gara di ritorno della finale play-off) sulla testata giornalistica “La Gazzetta dello Sport”, giornale sportivo a diffusione nazionale, dal titolo “Qui a Benevento scommettono tutti, pure il Presidente”, con sottotitolo “Intercettazioni: Paoloni parla della nuova squadra. L’ex compagno: sei andato in una bella banda”, afferente le vicende del caso calcio scommesse, balzato agli onori della cronaca tra la fine di maggio e l’inizio di giugno 2011.

 

–          L’avv. Vigorito ribadisce che ignora del tutto le molteplici modalità di giocate delle scommesse calcistiche e che giammai ha scommesso la benchè minima somma sulle partite di calcio.

 

–          Crede che la sua unica colpa sia stata di aver voluto difendere gli interessi della squadra, proponendo mesi addietro, una querela, guarda caso, proprio avverso un articolo della “Gazzetta dello Sport”, in cui alcuni giocatori del Benevento Calcio venivano tacciati di collusione con la criminalità organizzata,  che gestisce le partite truccate ed esegue in tal modo operazioni di riciclaggio.

 

Comunicato Stampa

 

–          Comunica, comunque, che l’avv. Teodoro Reppucci ha depositato  una ulteriore denuncia-querela sia contro la Gazzetta dello Sport per l’articolo fortemente denigratorio relativo alle dichiarazioni riportate e chissà da dove attinte,  sia contro tutti coloro che saranno ritenuti responsabili dei fatti oggetto dell’articolo, perché assolutamente falsi e menzogneri.

 

–          Ribadisce e sottolinea che per gli episodi, che sono emersi ed afferenti alla questione del calcio scommesse, il Benevento Calcio spa è “persona offesa dal reato” e si costituirà parte civile nel relativo procedimento penale .

CONDIVIDI