Mirra illude l’Abellinum, ma il Montesarchio reagisce e ne segna cinque

29

Nella 17^ giornata di campionato del girone C di Promozione, il Montesarchio di mister Casale affronta in casa l’Abellinum calcio 2012, ultimo in classifica. Una vittoria può consentire ai padroni di casa di uscire dalla zona playout. I caudini devono riscattarsi dopo la sconfitta in trasferta per 1-0 sul campo del Paolisi 992. Gli ospiti sono reduci dal pareggio ottenuto tra le mura amiche contro il Club Ponte 98. Rete siglata da Coppeta. Si tratta di un impegno non agevole per gli uomini di Della Rocca che, comunque, cercheranno di limitare i danni e sperare di giocare qualche brutto scherzo ai caudini.

Veniamo alle formazioni.

Il Montesarchio schiera Duro, Savoia, Ferraro, Ferretta, Faraone, Cioffi A., Lombardo, Amabile, Cioffi A.A., Di Blasio, De Mizio. In panchina: Parente, Luciano, Boscaino, Izzo, Cirillo, Feo, Pagnozzi. L’Abellinum risponde con Marino, Castiglione, Manzo, Tozza, Di Falco, De Stefano,  Vecchione, Sorrentino, Scippa, Mirra, Modesto. In panchina: Settembre, D’Avelio, Dello Russo, Nunziata, Spica, Coppeta, Cipolletta.

Gara palpitante, nella quale non mancano le emozioni. A passare in vantaggio è il Montesarchio dopo 11’: trama sulla destra tra Lombardo e De Mizio e pallone che giunge a Ferraro che, dal limite dell’area, trova la rete del vantaggio. Al 41’ calcio di punizione per il Montesarchio, ma il colpo di testa Cioffi Angelo esce di pochissimo. L’Abellinum non demorde e sugli sviluppi di un corner con Scippa trova il pareggio di testa. Siamo al 35’, ma non è finita qui. La doccia fredda arriva in chiusura di primo tempo: al 44’ è Mirra a trovare il gol del vantaggio direttamente su calcio di punizione.

Ad inizio ripresa è Faraone a riportare in equilibrio le sorti della gara con un gol di piatto su assist di De Mizio. Al 60’ è Amabile Wagner, con un gol da vero opportunista, a portare in vantaggio i padroni di casa, bravo ad approfittare di un batti e ribatti. Dilaga il Montesarchio: al 78′ è  Boscaino con un tiro all’incrocio dei pali da 30 metri a trovare il quarto gol. Boscaino è scatenato: infatti, è ancora lui ad andare in gol all’86’, coronando nel migliore dei modi una fuga di Cioffi Angelo che, dalla destra, serve  al centro un ottimo assist. La gara termina dopo otto minuti di recupero per un infortunio occorso a Faraone, costretto anche ad uscire dal campo.