Melara: “Grazie ad Auteri riesco a dare il meglio di me stesso”

159

MelaraFabrizio Melara non sarà presente a Monopoli perché squalificato, ma con il cuore sarà vicino ai suoi compagni di squadra che si giocheranno la conferma del primato in classifica. L’esterno offensivo giallorosso ha così espresso le proprie dichiarazioni nel corso della conferenza stampa di questo pomeriggio: “Quest’anno ho giocato con continuità quindi sono abbastanza contento. La nostra squadra non prescinde da un solo calciatore perché è il gruppo che sta facendo la differenza. Sono certo che chi mi sostituirà farà bene. Il gol di lunedì? Sono consapevole dell’importanza per il ricordo di Carmelo. Per me è stata una cosa molto emozionante, così come la conquista del primato”.

Equilibri personali – “Non sono a Benevento per soldi. In questa città ho trovato i miei equilibri e penso che a gennaio abbia fatto una scelta importante restando qui, nonostante i corteggiamenti di altre squadre. Il mister? Per me conta molto. E’ un tecnico che mi da molti stimoli e grazie a lui sto tirando fuori quel qualcosa in più. Sinceramente in ritiro ero scettico per il ruolo che mi aveva ritagliato in campo, ma con il lavoro mi sono applicato e ho scoperto un altro me stesso a 29 anni”.

Lavoro – “Da luglio stiamo lavorando in maniera intensa e i frutti si vedono. Dopo la trasferta di Catania è scattata la consapevolezza che siamo un grande gruppo. Onestamente non cambierei i miei compagni con nessun’altro. Dobbiamo continuare così”.

Differenze con la passata stagione – “Dentro di noi c’è tanta determinazione e maggiore cattiveria che ci trasmette il mister. Questo primato lo sentiamo nostro perché è un girone molto agguerrito. Abbiamo conquistato il primato con forza e determinazione grazie a un ruolino di marcia importante”.

Rispetto verso i tifosi – “E’ vero che non ci rechiamo più sotto la curva per ballare o festeggiare. Abbiamo deciso di dare rispetto ai nostri tifosi in altro modo: onorando la maglia per tutti i novanta minuti e, magari, festeggiare tutti insieme in un altro momento. Sappiamo che la gente c’è e il suo sostegno è particolarmente importante per noi”.

Troiani – “Se domenica dovesse sostituirmi Troiani? Penso che il suo futuro sia roseo. Se dovesse sostituirmi sono certo che farà sicuramente bene”.