Buona gara del Benevento a Lecce, tra i migliori prima Montipo’ e poi Coda

125

Benevento mai vincente in quel di Lecce, purtroppo neanche questa volta riesce nell’impresa di fare sua l’intera posta in palio. Decisivi nel primo tempo Montipo’ e nella ripresa Coda. Nel Lecce decisivi gli ex: in positivo Mancosu (in gol su assist di Falco) e in negativo Lucioni sul cui svarione il Benevento perviene poi al pareggio.

MONTIPO’ 7 – Inizia la gara e nei primi 10′ è immediatamente decisivo con due grandi parate, sempre attento durante tutta la gara, non ha colpe sul gol del vantaggio leccese.

VOLTA 6 – Spesso si è rivelato il migliore della retroguardia sannita, e anche oggi non è stato da meno, mezzo voto in meno per il giallo ricevuto.

ANTEI 6 – Pienamente recuperato e già nominato tra i “nuovi acquisti di gennaio” da mister Bucchi, si può dire che ha mandato in panchina il pur decente Billong di questa prima parte di stagione. Subisce un po’ le iniziative di La Mantia, ma grandi errori non ne commette.

DI CHIARA 5 – Errore decisivo nella ripresa con un errato cambio gioco che viene intercettato da Mancosu, l’ex Benevento scambia con l’altro ex Falco e va poi a segnare. Nel finale di gara si incarica di calciare le punizioni dalla trequarti sinistra, ma il più delle volte è impreciso.

LETIZIA 6,5 – Assenti ancora una volta Maggio e Viola, è lui il capitano di giornata, e come sempre si fa valere sulla fascia destra, va vicino anche al gol con un cross deviato da Mancosu con palla che scheggia poi la traversa.

TELLO 6 – Molto meno confusionario e più preciso rispetto al suo solito, durante la gara ha un paio di occasioni di poter andare al tiro, ma pecca di altruismo e preferisce passare la palla.

DEL PINTO 5,5 – Schierato in mezzo nei tre centrali di centrocampo del Benevento, non riesce a fare filtro, permettendo ai pari ruolo avversari di scavalcare più volte la linea mediana sannita, viene ammonito e viene sostituito nella ripresa. [dal 67′ BUONAIUTO 6 – Entra per mettere ordine in mezzo al campo, ponendosi quindi come il vero sostituto di Viola come regista].

BANDINELLI 6,5 – Nei primi 45′ dai suoi piedi arrivano tutte le maggiori occasioni del Benevento, poi come al solito si impegna nel suo lavoro sporco, soprattutto con l’uscita di Del Pinto e l’entrata di Buonaiuto.

IMPROTA 6 – Da quando la squadra è passata dal 4-3-3 al 3-5-2 il più delle volte non riesce ad essere decisivo, oggi sono più le volte in cui si rende utile in fase di copertura che non in appoggio alle punte.

CODA 6,5 – Nei primi 45′ prima cicca un tiro in area, e poi Vigorito gli nega un gran gol. Si rifà ampiamente nella ripresa sfruttando, in combinazione con Insigne, uno svarione dell’ex Lucioni. E’ il nono gol in campionato per l’Hispanico. [dall’80’ ASENCIO SV]

INSIGNE 6,5 – Non ci stancheremo mai di ripeterlo, uno come lui deve sempre scendere in campo tra i titolari, è bastato un suo spunto nel secondo tempo per lanciare Coda in porta per il pareggio della Strega. [dall’88’ RICCI SV]

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.