Inzaghi: “Oggi faccio i complimenti a tutti, è stato un grande Benevento!”

62

E’ un Filippo Inzaghi molto soddisfatto e prodigo di complimenti per i suoi giocatori dopo questa vittoria del Benevento per 1-0 sul Perugia.

Oggi non posso nascondermi: la squadra ha fatto qualcosa di fantastico, ho poco da dire, giocare 45′ con un uomo in meno è tanta roba. Non pensavo di non subire tiri in porta in 45′ in inferiorità numerica. Non avevo nemmeno pensato a poter finire così la gara, portando a casa i tre punti. Non abbiamo fatto ancora niente in generale, ma faccio comunque i complimenti alla squadra che comunque deve restare con i piedi per terra e proseguire su questa strada. Dobbiamo migliorare ancora perché ci siamo complicati una partita dove non c’erano state fino a quel momento complicazioni. E’ una vittoria che vale doppio per tanti motivi, oggi non posso non fare ancora una volta i complimenti a questi ragazzi che hanno dato tutti quanti tutto e di più.

Armenteros non stava bene perché sanguinava, lì abbiamo sbagliato noi perché poi ci siamo innervositi ed è arrivata l’espulsione di Tello. Questa leggerezza ci dovrà servire da lezione. 

Voi guardate sempre il lato negativo delle cose, guardiamo invece il lato positivo, scendiamo nel patetico se andiamo a vedere questo, con Gyamfi è tutto a posto, Antei è andato bene. Pensiamo positivo visto che siamo ancora primi in classifica, siete un po’ troppo tristi. Sono tanti i giocatori buoni in questa squadra, tutti quelli che giocano meritano. Tuia per esempio oggi è stato impeccabile. Parliamo delle cose belle, non solo delle “brutte”.

Oggi spendere parole per un solo giocatore però non sarebbe giusto, la linea di difesa ha fatto bene, chi è entrato ha fatto bene, ci sono tanti motivi di grande felicità per me, e sono convinto che questa squadra possa ancora crescere molto perché vincere così ti dà tanta consapevolezza nei tuoi mezzi. Io ne faccio sempre pochi di complimenti ai miei, in privato gliene faccio di più, ma oggi se li meritano tutti.

Per me Insigne ha fatto una buona partita, voglio che provi a rientrare sul sinistro e che calci in porta invece che crossare, ma anche Tello, Improta e Kragl hanno fatto bene sulle fasce fin quando hanno giocato e quando sono entrati. E’ chiaro che anche Coda non ne aveva più, stavo per far entrare Sau al suo posto, poi Hetemaj ha avuto i crampi e quindi ho cambiato il cambio decidendo per Del Pinto. Improta e Kragl sono stati bravi nelle ripartenze e nei falli che hanno subito.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.