Fabio Brini: Se l’avessimo giocata 6 mesi fa, questa partita l’avremmo persa.

310

BriniAl termine della partita ho trovato i miei ragazzi a testa bassa, capisco questo atteggiamento, ma non mi è piaciuto.
Sapevamo che il Catanzaro era forte, e noi rispetto a loro, non avevamo recuperato le energie dalla partita ad Ischia.
Credo che se questa partita l’avessimo giocata 6 mesi fa, probabilmente l’avremmo persa.
Avrei preferito che noi fossimo stati al 100%; avere la facilità di corsa che avevamo ad Ischia.
Agyei al posto di Marotta? Ho fatto una scelta che si faceva 30 anni fa: mettere un giocatore in marcatura ad uomo su un avversario, ovvero su Russotto.
Conoscendo le caratteristiche di un modulo, bisogna cercare di limitarlo, bisogna quindi preoccuparsi di quello che fa la squadra avversaria.
Oggi vedo il bicchiere mezzo pieno perché noi non eravamo al meglio, ed è un pareggio che può quindi essere positivo perché è importante, fa morale e ci fa credere nelle nostre possibilità.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.