Potrebbe scattare il domino degli attaccanti, il Benevento osserva

288

Tra le società più attive in sede di mercato c’è senza ombra di dubbio il Bari. La formazione di Colantuono ha subito una vera e propria rivoluzione e nelle ultime ore avrebbe definito con il Vicenza la trattativa per Raicevic, con De Luca pronto ad approdare alla corte di Bisoli.

maniero-del-bariI pugliesi, tuttavia, avrebbero intenzione di prendere anche un altro attaccante e il nome in cima alla lista dei desideri è quello di Nenè, attualmente allo Spezia. I liguri sarebbero propensi a lasciar partire il giocatore a patto di trovare prima una valida alternativa. Nella fattispecie Di Carlo accoglierebbe più che volentieri Giannetti, in uscita dal Cagliari e pronto a tornare a indossare la maglia dello Spezia. Sull’attaccante, cercato tra l’altro anche dal Benevento, sarebbe però forte il pressing del Chievo Verona e il fascino della serie A potrebbe giocare un ruolo determinante.

Per sbloccare l’affare in caso saltasse Giannetti, il Bari avrebbe allora proposto allo stesso Spezia lo scambio NenèManiero. Quest’ultimo appare ormai certo di lasciare il “San Nicola” e la sua situazione è monitorata da vicino dal direttore sportivo Di Somma. Le buone prestazioni e i gol di Ceravolo, tuttavia, potrebbero indurre il Benevento a non compiere sforzi per la punta centrale ma nelle ultime ore è circolata con insistenza una voce legata a Puscas. Il rumeno sarebbe a un passo dal Cesena con il benestare dell’Inter. L’addio dell’attaccante di proprietà nerazzurra potrebbe spingere la dirigenza sannita a rivedere i propri piani, soprattutto in termini di under considerando la non incidenza di Puscas (classe ’96) nella lista da consegnare in maniera definitiva entro il 2 febbraio.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.