Benevento, De Zerbi: Faccio fatica a trovare le parole, non c’è rispetto verso di noi

302

E’ un mister De Zerbi amareggiatissimo quello che si presenta dopo Benevento Cagliari nella sala stampa dello stadio Ciro Vigorito.

beneventoFaccio fatica a trovare le parole perché oggi non abbiamo subito neanche un tiro in porta fino al 91′, abbiamo preso due pali con Brignola e Coda, ci siamo trovati più volte a tu per tu con il portiere nel secondo tempo, avevo messo Billong per prevenire il fatto che loro potessero alzare la palla sui calci piazzati. L’arbitro oggi non mi è piaciuto per niente, perché noi cerchiamo di mantenere la dignità, per come giochiamo, per come ci stiamo comportando. Il rigore che è stato dato c’era, così come c’era a Roma e come c’era a Firenze. Di solito queste cose non le dico, ma oggi lo faccio perché è stata oltrepassata quella che è la mia pazienza. 

Sagna ha chiesto il cambio nell’intervallo, aveva fatto di tutto per poter giocare, ma poi ha dovuto alzare bandiera bianca. Brignola aveva preso una botta, si stava contraendo il polpaccio, e quindi è a rischio. A quel punto avevamo solo un cambio, e dal mio punto di vista, con tutti gli attaccanti che aveva messo il Cagliari, ho pensato di inserire Billong al posto di Djuricic. Un vostro collega sardo mi ha detto che fino al colpo di testa di Pavoletti si contavano zero tiri in porta. Per quello che abbiamo fatto oggi meritavamo la vittoria e i tre punti in palio.

Riguardo l’atteggiamento che gli arbitri hanno verso di noi, vedo che sentono meno le decisioni che ci danno contro, avendo il pensiero che tanto noi siamo già retrocessi. Io non sono quello che pensa alla malafede, penso sempre alla buona fede, ma quando un giocatore nostro viene ammonito, vorrei rivedere la velocità quando si prende il cartellino per ammonirlo, e vorrei vedere altrettanto quando il fallo lo fa un giocatore avversario. Così come non mi sono attaccato agli episodi contrari avuti nelle scorse partite, oggi però non ci sto sull’atteggiamento e sul non rispetto avuto dalla direzione arbitrale.

Purtroppo ora avremo la sosta, ci peserà riprendere mercoledì gli allenamenti perché potrebbero venire le motivazioni, ed è bene presentarsi giusti, con l’idea di fare risultato a Roma con la Lazio perché poi avremo il Verona e la Juventus in casa, poi avremo una serie di partite difficili. A chi mi chiede quali sono le percentuali di salvezza che ci restano, io non rispondo se si cerca solo il titolo ad effetto. 

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.