Cuttone “Mai mi sarei aspettato in pochi mesi il doppio salto del Benevento”

354

“Agatino Cuttone nuovo allenatore del Benevento così titolavano i giornali beneventani esattamente 7 anni fa, quando il tecnico siciliano veniva ingaggiato dalla società giallorossa divenendo il successore di Leonardo Acori con un contratto annuale con opzione per la stagione successiva.

Agatino Cuttone allenatore Benevento stagione 2010-11

Il buon Agatino venne però esonerato dopo soli sei mesi, sebbene il Benevento occupasse il 2° posto in classifica dietro la Nocerina che schierava in porta Ghigo Gori che, non avendo trovato un accordo biennale col Benevento a giugno 2010, si accasò subito con i rivali rossoneri, vincendo poi il campionato e salendo in serie B. Il Benevento, passato nel frattempo alla guida tecnica di Galderisi a dicembre 2010, chiuse secondo e venne poi eliminato in semifinale play-off dalla Juve Stabia.

Da una recente intervista realizzata da Piero Vetrone per Forzazzurri.net veniamo a sapere cosa ne pensa Agatino Cuttone del doppio salto dalla Lega Pro alla A da parte della sua ex squadra, e come mai il presidente Vigorito decise di esonerarlo:
“Questa domanda bisognerebbe farla al Presidente Oreste Vigorito, persona tra l’altro che stimo tantissimo. Ricordo che al momento dell’esonero eravamo perfettamente in linea con i programmi che all’inizio io e la società ci eravamo prefissati; nel senso che la squadra doveva inizialmente lottare per i play-off e, successivamente, sognare qualcosa di più importante. Non so, quindi, cosa sia successo, ma posso affermare che all’interno del gruppo e dello spogliatoio non c’erano sensazioni negative che potessero far trapelare quanto poi è accaduto.

Chi sta vivendo la realtà beneventana solo negli ultimi anni, ha conosciuto solo di nome la persona di Ciro Vigorito (scomparso a ottobre 2010), ma Cuttone per qualche mese ci ebbe proprio a che fare:
“Ciro Vigorito è stata una persona assolutamente fantastica, fammi dire solo questo. Un Presidente, una persona, una figura di riferimento innamoratissima del calcio che voleva raggiungere obiettivi molto, ma molto importanti.” 

Per quanto riguarda invece la recente promozione in serie A del Benevento, dopo la già storica promozione in serie B, Cuttone rivela tutta la sua sorpresa:
“In verità non mi sarei mai aspettato il doppio salto dalla Lega Pro alla Serie A in pochi mesi, ma posso dirti che, conoscendo il carattere, la voglia di emergere e la personalità della famiglia Vigorito, ho sempre immaginato un Benevento molto competitivo restando sempre fiducioso sul fatto che il Benevento potesse un giorno raggiungere questo traguardo incredibile.”

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.