PAGELLE Cittadella Benevento 0-1, un gol di Improta regala la vittoria ai giallorossi

327

Cittadella Benevento 0-1, la squadra di mister Caserta riesce ad interrompere la scia di 5 gare senza vittorie grazie al gol siglato dal redivivo Improta che approfitta di un errore di Del Fabro su lancio di Foulon dalle retrovie.
La gara odierna però è da ricordare solo per il risultato positivo, che non per la prestazione offerta complessivamente dalla squadra, prestazione che resta in scia con quella vista nelle gare precedenti. La differenza è che stavolta è stata la Dea Bendata a dare una mano ai giallorossi mettendo di fronte loro una squadra piatta, monotona, lenta e senza schemi validi, se non quello di lanciare palla in area sperando in un errore della retroguardia del Benevento.

PALEARI 6 – Non appare molto sicuro nel primo tempo quando non riesce a bloccare un tiro debole da parte del Cittadella. Nella ripresa mostra più sicurezza nel momento topico della partita quando la squadra veneta tenta un forcing. Porta a casa un clean sheet fondamentale.

LETIZIA 6,5 – In settimana era a rischio per questa trasferta, ma alla fine non solo è stato convocato ma ha persino giocato titolare. Partita gagliarda la sua, soprattutto per i tanti recuperi difensivi fatti sulla fascia destra.

GLIK 6,5 – Continua il suo magic moment, dando continuità alle sue più recenti prestazioni difensive e disputa una gara accorta, diligente e senza sbavatura alcuna, con ciò incutendo sicurezza a tutto il reparto.

VOGLIACCO 6 – Sarà che il suo diretto avversario non è un mostro di bravura, ma porta a termine una gara senza errori che possano determinare in negativo il risultato. Ovviamente si giova anche della presenza del sicuro Glik. Partita disputata da difensore d’altri tempi.

Foulon

FOULON 6 – Al rientro dal primo minuto dal mese di novembre, si dimostra in discreta forma atletica anche se non è quello delle prime gare quando scorrazzava su tutta la fascia sinistra riuscendo anche a mettere qualche pallone interessante in area. Contro il Cittadella di oggi, realizza un assist, forse un po’ fortuito, per il gol di Improta che decide la gara.

IONITA 5,5 – Come al solito la sua gara è di difficile valutazione, anche se sembrerebbe che quando non commette evidenti strafalcioni, la sua gara può considerarsi positiva. Nel giudizio influisce la convinzione che perlomeno dal punto di vista fisico potrebbe offrire molto di più rispetto a quello che esprime normalmente.

ACAMPORA 6 – Si adegua al ritmo della partita passeggiando per il campo, il suo unico pregio è che non commette neanche un errore clamoroso che sarebbe stato decisivo nella zona nevralgica dove ha agito quest’oggi. [dal 62′ CALO’ 6 – In leggera ripresa rispetto alle ultime scialbe prestazioni. Oggi lo si vede per ben due volte tentare la sortita dalla distanza. Non ha acuti, ma perlomeno non commette errori.]

Tello

TELLO 5,5 – Dopo alcune gare in cui ha giostrato più avanzato, oggi ha giocato a centrocampo, anche se spesso si è alternato con Improta che manteneva la posizione davanti a lui. Va al tiro di sinistro nella ripresa, con un tiro che definire sbilenco è dir poco, ma nel complesso il suo apporto alla gara è stato pressoché inutile. [dall’88’ PETRICCIONE SV]

INSIGNE 6 – Nel primo tempo è l’unico del Benevento che va concretamente alla conclusione, anche se in nessuna delle occasioni avute ci ha messo la forza per impensierire Kastrati. Nella ripresa lo vediamo giusto in un recupero prodigioso su Donnarumma prima di essere sostituito. [dall’83’ FARIAS 4 – Già entrando in campo dà l’impressione di non essere in condizione, in più nell’arco di 5 minuti prende prima un giallo e poi un rosso diretto, primo cartellino per proteste e il secondo per una sbracciata violenta sempre nei confronti di Mattioli.]

FORTE 5 – E’ venuto a Benevento con la fama di grande goleador di categoria (32 gol nelle ultime due annate in B) e con il soprannome di “Squalo”. In verità, se dovessimo giudicarlo per quello visto finora, sembrerebbe più un “pesce fuor d’acqua”, nel senso che non riesce a trovare una sua collocazione precisa che gli consenta di ricevere palloni giocabili e preferibilmente da mettere in porta.

Improta

IMPROTA 6 – Prova molto scialba del motorino campano, perlomeno fino a quando non riesce a sbloccare il risultato: da quel momento in poi gioca un’altra gara fatta di grinta, determinazione e corsa. Per il gol capolavoro realizzato gli spetterebbe un voto molto alto ma per quanto non fatto nei primi 70′ la media ci suggerisce la sufficienza. Non è questo l’Improta che conosciamo a Benevento, segno che gli infortuni patiti durante la stagione hanno lasciato il segno.

Il tabellino:
Cittadella – Benevento 0-1
Reti: 69′ Improta (B)

Cittadella (4-3-1-2): Kastrati; Mattioli, Del Fabro, Frare, Benedetti (48′ Donnarumma); Laribi (61′ Mastrantonio), Pavan, Mazzocco (46′ Vita); Baldini (46′ Antonucci); Beretta, Okwonkwo (78′ Tounkara).
A disp.: Maniero, Perticone, Visentin, Tavernelli, Icardi, Lores Varela, Cassandro.
All.: Gorini.

Benevento (4-3-3): Paleari; Letizia, Glik, Vogliacco, Foulon; Ionita, Acampora (62′ Calò), Tello (88′ Petriccione); Insigne (83′ Farias), Forte, Improta.
A disp.: Muraca, Manfredini; Gyamfi, Sau, Masciangelo, Talia, Pastina, Barba, Brignola.
All.: Caserta.

Arbitro: Sig. Matteo Gariglio della sezione AIA di Pinerolo.
Assistenti: Sigg. Rodolfo Di Vuolo della sezione AIA di Castellammare di Stabia e Michele Grossi della sezione AIA di Frosinone.
Quarto uomo: Sig. Nicolò Marini della sezione AIA di Trieste.
VAR: Sig. Antonio Di Martino della sezione AIA di Teramo.
Assistente VAR: Sig. Michele Lombardi della sezione AIA di Brescia.
Ammoniti: 8′ Mazzocco (C), 19′ Glik (B), 24′ Frare (C); 66′ Pavan (C), 70′ Improta (B), 90’+1′ Petriccione (B), 90’+3′ Mattioli (C) e Farias (B)
Espulso: 90’+5′ Farias (B).
Angoli: 6-4 (Pt 1-2)
Recupero: Pt 1′; St 7′.

Le azioni più importanti:

69′ Lancio di Foulon dalla sinistra, Del Fabro interviene goffamente e la palla passa arrivando sui piedi di Improta, l’esterno giallorosso entra in area palla al piede e di sinistro calcia forte in porta alla destra di Kastrati, 0-1 per il Benevento.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.