Cessioni di gennaio, capitolo 1: Altinier, Zanon, Montini, Frasciello, Vacca.

408

altinier_zanon_montini_frasciello_vacca

Mancano 2 ore alla fine del mercato di riparazione di gennaio, e sono ben nove finora i giocatori arrivati al Benevento; non altrettanto sono i calciatori in uscita, ma sono comunque un numero considerevole (nel conteggio inseriremo anche l’epurato Vacca).

Cristian Altinier al Como.
La trattativa che ha coinvolto l’attaccante lombardo è stata fulminea, considerando che fino a quando Carboni era in sella, non ci pare che si sia parlato di una sua prossima cessione; evidentemente il nuovo mister giallorosso avrà dato l’ok su questa operazione.
Altinier era stato precedentemente richiesto dal Cuneo, ma alla fine si è accasato ben presto al Como, e poco prima che arrivasse l’ufficialità del suo trasferimento su entrambi i siti ufficiali delle due società, Altinier già era sceso in campo con i suoi nuovi compagni, per il primo allenamento col Como in cui ha “ritrovato” l’altro ex giallorosso Alessio Cristiani.
Il trasferimento della punta è a titolo definitivo, per lui 47 presenze e 16 reti in campionato (1 presenza in Coppa Italia, e 1 presenza in Coppa Italia Lega Pro).

Damiano Zanon al Bari.
Arrivato quest’estate dal Pescara appena retrocesso dalla A alla B, Zanon si è presentato sin da subito come un ottimo acquisto per la categoria, quasi un lusso, ed in effetti nelle prime partite aveva dimostrato una tecnica superiore, soprattutto per la precisione dei cross effettuati; nelle partite successive Zanon è venuto meno con le sue prestazioni, risultando ben presto tra i peggiori del reparto arretrato, con i tifosi che chiedevano un maggior impiego del giovane Johad Ferretti, stesso ruolo di Zanon, terzino destro fluidificante. Con l’inizio della sessione di gennaio, e l’arrivo di Padella e Dicuonzo, Zanon è sparito dalle convocazioni giallorosse, e i tifosi e i giornalisti hanno subito capito che una sua cessione era nell’aria.
Alla fine la cessione è arrivata, sebbene solo a titolo temporaneo, con un contratto semestrale al Bari, in serie B. Al suo posto il Benevento è “corso ai ripari” ingaggiando il terzino destro croato del Padova, ma di proprietà della Sampdoria, stiamo parlando di Vedran Celjak, arrivato nello scambio con Buonaiuto.
Per Zanon sono 16 le presenze in campionato (3 presenze in Coppa Italia).

Mattia Montini alla Juve Stabia.
In realtà Montini aveva iniziato questa stagione in prestito al Cittadella in serie B (solo 4 presenze in campionato e 1 in coppa Italia), ma non avendo trovato spazio, in questa sessione di mercato il Benevento ha preferito girare il giovane attaccante romano sempre in serie B, ma alla Juve Stabia, società con la quale ultimamente ha buoni rapporti.

Domenico Frasciello al Martina Franca.
Quest’estate il Benevento era in cerca di difensori centrali, ma non riuscendo a giungere agli obiettivi prefissati, alla fine decise di rimediare con l’ingaggio del giovane Frasciello, prelevato dal Brindisi. In giallorosso (dove aveva giocato solo con la formazione Berretti) Frasciello non è riuscito a trovare spazio, dapprima per un infortunio, e poi una volta ripresosi per scelta tecnica. In campionato sono state solo 4 le panchine, l’ultima in casa contro il Grosseto. Per trovare spazio, alla fine si è trasferito per trovare più spazio al Martina Franca, in 2a divisione.
Per lui 2 sole presenze in giallorosso, entrambe in Coppa Italia Lega Pro, contro Teramo e Ischia.

Antonio Vacca, svincolato e poi al Catanzaro.
Lasciamo perdere il motivo per cui Vacca ha rescisso il proprio contratto col Benevento, preferiamo soprassedere, comunque per lui dopo aver lasciato il Sannio, non è passato troppo tempo prima che trovasse una nuova squadra: il Catanzaro, nello stesso girone del Benevento.
Per Vacca sono 69 le presenze in campionato con 6 reti (6 presenze in Coppa Italia con 1 rete, e 7 presenze in Coppa Italia Lega Pro con 1 rete).