Benevento, un tuo ex centrocampista è vicino al tesseramento col Carpi

110

beneventoEra rimasto fuori dal progetto tecnico del Benevento in serie A, e non era riuscito a trovare una squadra per la conclusione del calciomercato lo scorso 31 agosto 2017. Assieme a Lopez, Padella, De Falco, Melara, Cissé, Agyei e Kanouté, Nikola Jakimovski, esterno di centrocampo di piede mancino, era uno degli “epurati” del tecnico Marco Baroni.

Mentre per Lopez e Padella il DS Salvatore Di Somma è riuscito a trovare una sistemazione ben prima della conclusione del calciomercato, per Cissé, De Falco e Agyei si è aspettato l’ultimo giorno prima che fossero ufficializzate le loro cessioni rispettivamente a Bari (definitivo), Matera (in prestito) e Carrarese (definitivo).

beneventoA quel punto a restare ancora senza squadra erano rimasti Melara, Kanouté e lo stesso Jakimovski. Mentre per l’esterno laziale, ex vicecapitano giallorosso (ora il suo posto l’ha preso Andrea Costa in assenza di Fabio Lucioni), si è ripetuta la situazione avuta l’anno scorso con Alessio Campagnacci, ovvero fuori dalla lista del campionato, ma ancora di proprietà giallorossa fino alla riapertura del mercato a gennaio, per Kanouté si è trovato “l’escamotage” di inserirlo nella lista dei giovani cresciuti nel proprio vivaio, lista per il quale erano ancora liberi ben 4 posti.

beneventoAlla fine a restare senza soluzione, era rimasto solamente il macedone classe 1990, che per non restare ai margini della squadra in cui aveva collezionato 10 presenze e 1 gol (contro la sua ex squadra, il Bari), ha trovato più consona la soluzione della rescissione contrattuale, restando quindi di fatto uno svincolato, pronto a tornare in gioco quanto prima se qualche squadra si fosse a lui interessata.
Alla fine questa squadra si era palesata la scorsa settimana nell’Alessandria, club militante in serie C girone A, attualmente invischiato nella lotta per non retrocedere. Oltre alla società piemontese, contemporaneamente, si era fatto avanti anche un club svizzero, il Losanna, nella medesima situazione dell’Alessandria, però in Super League, il massimo campionato elvetico.

Come succede però nelle situazioni più classiche, alla fine “tra i due litiganti, il terzo gode” e in questo caso, il terzo incomodo si è rivelato essere il Carpi, in serie B.
Da parte di Jakimovski quest’ultima sembrerebbe essere per lui la migliore soluzione attuabile per due ordini di motivi: il primo è che il giocatore macedone ha sempre ammesso che preferiva restare in Italia, e il secondo è che tra le tre squadre a lui interessatesi, il club modenese sembra quello più “ambizioso” pronto a riprendersi quella serie A “scippata” proprio dal Benevento nella doppia finale play-off dello scorso giugno. Considerando quindi che Nikola Jakimovski si è recentemente aggregato al gruppo allenato dal mister Antonio Calabro, nei prossimi giorni non ci sorprenderemmo di ritrovare come ufficiale il suo tesseramento col Carpi.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.