Benevento Torino per Vittorio Parigini potrebbe essere la gara della rivalsa

212

Per il Benevento quella con il Torino sarà sicuramente la sfida di maggior prestigio della quasi novantennale storia della società giallorossa, tenendo conto dei 7 scudetti (sì, come il Bologna, ma i granata ne hanno anche uno revocato e in più ne hanno vinti 5 consecutivi) e delle 5 coppe Italia vinti.

parigini beneventoMa sarà una sfida speciale soprattutto per Vittorio Parigini, arrivato nell’ultimo giorno di calciomercato come alternativa sugli esterni per Marco D’Alessandro e Amato Ciciretti. Proprio questi due saranno molto probabilmente i titolari contro la formazione di Sinisa Mihajlovic, ma non è detto che Parigini, il cui cartellino è ancora del Torino, non possa entrare dalla panchina e mettere la propria firma sulla gara.

Il nazionale under 21 per i suoi numerosi prestiti che hanno contraddistinto la sua carriera, dove non ha mai debuttato in prima squadra con il Toro, è stato definito “il ragazzo con la valigia”: prestiti in B con Juve Stabia, Perugia (2 anni), prima di debuttare in A con la maglia del Chievo; poi ancora prestito in B con il Bari e dopo l’ennesimo ritorno alla casa madre, ecco all’ultimo giorno l’approdo a Benevento, distante solo 40 minuti di macchina da Atripalda, in provincia di Avellino, paese originario della madre della giovane ala.

benevento

Agli inizi di carriera Parigini era addirittura stato paragonato ad Alessio Cerci, che qualche anno fa, in coppia con Immobile, fece sfracelli in serie A. Ora però con la strada sbarrata in attacco da Iago Falque, Ljajic, Belotti, Boyè, Berenguer e soprattutto Niang arrivato pure lui l’ultimo giorno di mercato nei granata, Parigini è stato quasi costretto ad accettare l’offerta del Benevento che lo ha ingaggiato, sempre in prestito, sulla base di 400.000 euro. Poi, se i giallorossi dovessero raggiungere l’obiettivo della salvezza, il club piemontese vedrebbe arrivare nelle proprie casse 1.600.000 euro in più, mettendo così fine al lungo peregrinare di Vittorio Parigini.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.