PAGELLE Benevento Spezia 0-3. Ospiti che dilagano nella ripresa. In gol Pobega e Nzola (2)

307

Benevento Spezia si conclude sullo 0-3. Gli ospiti macinano gioco sin dalle prime battute di gara, e vacillano un po’ solo dopo il primo gol di Pobega, quando i giallorossi vanno vicino al pareggio in un paio di occasioni. Nella ripresa lo Spezia, messo meglio in campo da Italiano, continua col proprio spartito e dilaga, prima prendendo una traversa con Agudelo, e poi segnando altri due gol con la doppietta personale di Nzola. Per il Benevento ricordiamo solo un palo colpito da Lapadula.

MONTIPO’ 6 – Paradossalmente i primi pericoli vengono dai piedi dei compagni che si ostinano a passargli palla dietro pur avendo l’avversario che lo pressa. Incolpevole sui gol subiti, realizza giusto due parate con respinta in angolo, e in un caso è la traversa a salvarlo dalla conclusione di Agudelo.

LETIZIA 5 – Inadeguato come terzino, sia a destra che a sinistra. Viene saltato in qualsiasi modo da chi transita dalle sue parti. Magari gli potrebbe giovare un cambio di modulo che lo porti a giocare come quinto di centrocampo, senza compiti di marcatura e con licenza di offendere, perché ha corsa e tiro. [dal 30′ st BARBA SV]

GLIK 5,5 – Predica nel deserto, cerca di tenere in piedi una baracca che ad ogni brezza di vento rischia di crollare. Dai suoi piedi verso la fine del primo tempo, arriva una buona palla per Insigne, ovviamente non sfruttata. Patisce la mancanza di terzini adeguati ad una retroguardia a quattro.

CALDIROLA 5,5 – Più o meno vale anche per lui il discorso fatto per Glik, questa volta non ha alcune colpe sui gol avversari, anzi fa di tutto, da buon capitano, per cercare di mantenere in piedi una squadra che quest’oggi è parsa veramente allo sbando. Prende anche un giallo.

FOULON SV – Si fa male quasi subito, e chiede il cambio dopo 10′. [dal 13′ pt MAGGIO 5 – Gyasi, Bastoni, e chiunque altro dello Spezia che transiti sulla fascia destra, prima con Letizia e poi con Maggio, fa il bello e il cattivo tempo. Prende anche un giallo.]

IONITA 5 – Inzaghi prova a schierarlo in mezzo, magari per sfruttare la sua prestanza fisica, si oppone in un paio di occasioni alle ripartenze spezzine, ma poi viene anticipato da Pobega sul primo gol degli ospiti. Da lui ci si aspetta, dopo ben 7 giornate, un salto di qualità che ancora non c’è stato.

schiattarellaSCHIATTARELLA 4,5 – Disastroso. Schierato sul centrodestra fuori dai giochi, non riesce mai a cambiare passo, sempre in ritardo sulle seconde palle, perde palla in mezzo al campo e dà il via al gol del raddoppio spezzino, sulla terza rete, si fa anticipare da Nzola. [dal 30′ st TELLO SV]

DABO 5,5 – Non riesce a far valere il suo fisico in una gara in cui ce ne era bisogno. Si scontra con Letizia lasciando campo libero ad Estevez e questo per poco non porta al raddoppio per lo Spezia.  [dal 1′ st IMPROTA 5 – Entra e prende subito giallo. In teoria avrebbe dovuto dare una mano a centrocampo per poi favorire le ripartenze in attacco, ma di fatto la sua entrata in campo, permette allo Spezia di dilagare]

INSIGNE 5 – Prende un palo nel primo tempo, ma il guardalinee aveva già segnalato il fuorigioco, corre da una parte all’altra del campo, ma senza costrutto, e sempre in ritardo. Inzaghi lo tiene colpevolmente in campo apparentemente senza alcuna logica. L’uomo in meno.

SAU 5,5 – Galleggia sulla trequarti, tra attacco e centrocampo, ma non riceve mai una palla decente dai compagni, e di conseguenza non riesce a pungere come dovrebbe. [dal 30′ st MONCINI SV]

LAPADULA 5 – Una sola e concreta occasione per lui, quando si ritrova a calciare in porta durante la prima frazione di gioco, e a Provedel battuto, prende il palo che sarebbe potuto essere il gol dell’1-1. Troppo poco da uno come lui che in teoria è il terminale offensivo del Benevento.

Il tabellino:
Benevento – Spezia 0-3
Reti: 29′ pt Pobega (S); 20′ st Nzola (S), 25′ st Nzola (S)

Benevento (4-3-2-1): Montipo’; Letizia (30′ st Barba), Glik, Caldirola, Foulon (13′ pt Maggio); Ionita, Schiattarella (30′ st Tello), Dabo (1′ st Improta); Insigne, Sau (30′ st Moncini); Lapadula.
A disp.: Manfredini, Lucatelli; Basit,  Viola, Di Serio, Hetemaj, Pastina.
All.: Inzaghi.

Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot (45′ pt Dell’Orco), Bastoni (30′ st Marchizza); Estevez (37′ st Agoume), Ricci (37′ st Mora), Pobega (30′ st Leo Sena); Agudelo, Nzola, Gyasi.
A disp.: Krapikas; Deiola, Ismajli, Vignali, Piccoli.
All.: Italiano.

Arbitro: Sig. Gianluca Aureliano della sezione AIA di Bologna.
Assistenti: Sigg. Filippo Valeriani della sezione AIA di Ravenna e Daniele Marchi della sezione AIA di Bologna.
Quarto uomo: Sig. Antonio Di Martino della sezione AIA di Teramo.
VAR: Sig. Marco Di Bello della sezione AIA di Brindisi.
Assistente VAR: Sig. Rodolfo Di Vuolo della sezione AIA di Castellammare di Stabia.
Ammoniti: 2′ st Improta (B), 8′ st Bastoni (S), 12′ st Agudelo (S), 38′ st Maggio (B)
Angoli: 1-5 (Pt 0-0)
Recupero: Pt 2′; St 0′.

Le azioni del primo tempo:

29′ Ferrer crossa dalla destra, sul secondo palo Pobega anticipa Ionita ed effettua il tap in vincente per lo 0-1

31′ Subito lo “schiaffo” dello svantaggio, il Benevento va vicinissimo al pareggio con Lapadula che prende il palo a Provedel battuto.

32′ Insigne per Sau, l’attaccante sardo calcia a colpo sicuro, Provedel respinge la forte conclusione ravvicinata.

36′ Gyasi recupera palla sul fondo, superando la protezione di Maggio che stava facendo terminare la palla fuori, dopo due passaggi in area tra i giocatori spezzini, è Bastoni che prova la conclusione con un diagonale sinistro rasoterra che fa la barba al palo. Spezia vicno al raddoppio.

41′ Dabo e Letizia si scontrano a sinistra, e lasciano campo aperto ad Estevez che arrivato nei pressi dell’area, mette dentro per Gyasi, questi di sinistro calcia debolmente in porta con Montipo’ che para facilmente a terra.

Le azioni del secondo tempo:

7′ Agudelo riceve palla sulla trequarti e prova la conclusione di sinistro da fuori, palla che si stampa sulla traversa.

20′ Schiattarella perde palla in mezzo al campo, palla che arriva a Gyasi sulla sinistra, che crossa in mezzo per Nzola che pur non colpendo bene la palla, segna di piatto all’altezza del dischetto, Montipo’ battuto per la seconda volta. 0-2.

25′ Corner di Estevez, palla per Nzola in area che di testa anticipa Schiattarella e realizza la doppietta personale battendo ancora Montipo’. 0-3.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.