Con la Spal la gioia del Benevento dura solo 5′, poi Floccari lo punisce

37

Una prima novità per il Benevento è tra gli 11 titolari nei quali rivediamo tra i pali Belec in luogo di Brignoli, presente però in panchina, quindi semplicemente una scelta tecnica. Complice il recente infortunio per Antei, De Zerbi vara una difesa a 4, confermando il 4-3-3 come modulo, la Spal invece si presenta con il classico 3-5-2. Inizialmente i giallorossi decidono di aspettare le incursioni degli estensi, per poi riconquistare la palla e involarsi verso la porta avversaria con continue ripartenze. E l’atteggiamento impostato da De Zerbi sembra giovare alla squadra giallorossa che si difende bene e punge anche in avanti.

beneventoIl primo tempo si conclude sullo 0-0, nella ripresa al quarto d’ora il Benevento si porta avanti con un autogol di Cremonesi, vantaggio meritato, ma la gioia per i tifosi sugli spalti dura poco, giusto cinque minuti quando la Spal perviene al pareggio con Floccari. Lo stesso attaccante spallino, alla sua prima da titolare in questa stagione, arriva addirittura alla doppietta personale.
Finisce quindi così, con l’ennesima vittoria in trasferta dell’avversario di turno, e con l’intero stadio che fischia i giocatori giallorossi dopo aver subito un’ulteriore delusione in uno scontro salvezza. Ormai la retrocessione in serie B è inevitabile e si tratta solo di una questione di tempo. Solo un miracolo potrebbe impedirla.

PRIMO TEMPO – All’11 ci prova centralmente D’Alessandro con un destro che finisce però alto in curva; al 25′ discesa di Letizia sulla destra, cambio gioco sulla sinistra per Di Chiara che si accentra e appoggia per la conclusione da fuori area di Memushaj, il suo destro viene deviato in tuffo da Gomis. Al 28′ Cataldi effettua un lungo passaggio sulla destra per Ciciretti che stoppa di petto e si invola sulla destra calciando forte di sinistro, palla di molto a lato. Prima grande occasione per la Spal al 29′: Schiattarella crossa dalla destra sul secondo palo per la testa di Grassi che schiaccia la palla ma Belec si fa trovare pronto e lo blocca. 31′ Gol annullato alla Spal: Memushaj perde palla al limite dell’area, Paloschi di prima per Floccari che a sua volta passa a Schiattarella in fuorigioco, questi appoggia per l’inserimento di Paloschi che mette in rete. Il guardalinee segnala l’offside, il direttore di gara richiede l’intervento del VAR che conferma l’annullamento del vantaggio spallino. Al 45′ filtrante di Chibsah sulla sinistra per l’inserimento di D’Alessandro che entra in area e tenta la conclusione in porta, Gomis esce sui piedi di D’Alessandro e devia in angolo.

beneventoSECONDO TEMPO – 8′ Floccari prima sfrutta un errore al limite dell’area per tentare il colpo a effetto con un destro diretto all’incrocio dei pali, Belec vola e devia la conclusione, la palla finisce a Schiattarella che rimette nell’area piccola, il Benevento si salva in angolo; sugli sviluppi del corner, ancora Floccari colpisce di testa cogliendo la traversa. Al 10′ occasione per gli stregoni: Parigini dalla sinistra mette sul secondo palo dove arriva al volo Ciciretti con un destro che però si spegne in curva. Il Benevento si porta in vantaggio al 14′: punizione dalla destra di Ciciretti, sinistro forte in area piccola, Cremonesi per anticipare Costa tocca la palla e finisce nella propria porta. 1-0 per i giallorossi. Purtroppo però la gioia dura solo 5′: al 19′ Schiattarella mette in mezzo per Floccari che di tap in pareggia per la Spal, 1-1. Occasionissima per Letizia al 23′: Gomis esce di testa dalla propria area, il terzino sannita calcia al volo il pallone che effettua un rimbalzo a porta vuota e per poco esce sopra la traversa.

benevento
Puscas

 La Spal si porta in vantaggio al 29′: Mattiello viene lasciato solo sulla sinistra, calcia in porta, Belec respinge e sulla respinta il più veloce è Floccari che insacca in rete per la doppietta personale. Al 36′ doppia occasione per i giallorossi: prima calcio di punizione di Cataldi deviata da Gomis, e sugli sviluppi dell’azione, colpo di testa di Puscas bloccato ancora da Gomis.
Lo stesso attaccante romeno ha sui piedi la palla del 2-2 al 44′, ma il suo forte destro finisce di poco alto sulla traversa.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.