Benevento Livorno 3-1, il testacoda viene deciso da una doppietta di Sau e un gol di Kragl

80

Benevento Livorno finisce 3-1, con doppietta di Sau e gol di Kragl. Il testacoda tra prima e ultima in classifica regala una partita godibile per l’impegno di tutti i protagonisti in campo. Il migliore su tutti Sau, sempre più capocannoniere dei giallorossi.

MONTIPO’ 6,5 – E’ uno di quelli che sente di più questa gara perché aveva l’obiettivo di cercare il 19° clean sheet stagionale. Dirige benissimo la difesa richiamando più volte persino capitan Maggio, reo di proiettarsi troppo in avanti. Si fa trovare sempre pronto e reattivo su tutte le conclusioni del Livorno. Purtroppo per lui il Livorno trova il pareggio su calcio di rigore sul quale non può nulla.

MAGGIO 6.5 – Sempre sul pezzo, nonostante i continui richiami di Montipo’, all’inizio sembra subire un po’ le iniziative dell’ex Porcino, poi però recupera la bussola e nella ripresa realizza anche un ottimo cross dalla trequarti sul quale Sau si fa trovare pronto di testa per il 2-1.

CALDIROLA 6,5 – Dopo la voce di Montipo’, è sua quella che si fa sentire di più in campo, soprattutto all’inizio. Nella ripresa “The Wall” su una punizione dal limite prova anche ad imitare Viola, calciando di sinistro a giro, ma la palla finisce alta. Per lui oggi ordinaria amministrazione.

BARBA 6,5 – Anche lui è sinistro di piede come Caldirola, ma per le “gerarchie” si posiziona sul centrodestra, dimostrando ancora una volta la sua duttilità in squadra. Sempre pronto per andare a coprire e nelle diagonali difensive.

RILLO 6,5 – Prima da titolare per lui, sarà la gara senza troppe pretese, tra la squadra che ha già vinto il campionato e una squadra già retrocessa, ma la affronta con molta personalità, tant’è che è da un suo cross che arriva il gol del vantaggio di Sau. [dal 25′ st PASTINA 6 – debutto anche per lui, voto di fiducia.]

INSIGNE 5 – Non sembra in vena, e lo si vede anche dall’imprecisione delle poche conclusioni che effettua verso la porta avversaria. Defilato sulla destra non riesce quasi mai a far valere la sua cifra tecnica. Involuto. [dal 25′ st KRAGL 6,5 – Più presente in campo rispetto a chi ha sostituito, trova anche la gioia del 5° gol personale con una bella punizione in pienissimo recupero].

BASIT 6,5 – Seconda da titolare per lui, inizia la gara con interventi un po’ fallosi, e dopo una reprimenda verbale del direttore di gara, si calma un po’. Col passare dei minuti dimostra più personalità andando anche a cercarsi la palla, ed esortando i compagni a dargliela, prova anche il tiro di sinistro, conclusione di ottima fattura. Buona gara anche per lui.

SCHIATTARELLA 6 – Fa da mentore al giovane Basit, chiamandogli spesso l’uomo e la posizione. E’ l’autore del fallo da rigore su conclusione di Murilo, dove si fa trovare col braccio largo, e riceve anche un giallo per questo. Per il resto della gara continua come sempre a fare il suo in cabina di regia.

IMPROTA 6 – Parte bene perché le azioni più pericolose del Benevento arrivano dalla sua fascia di competenza. E’ però molto poco influente rispetto a quanto ci ha abituati, sul finire della prima frazione mette forte in mezzo per Moncini che per poco non ci arriva. Lui e Morelli danno vita al duello più interessante del match, venendo anche ammoniti entrambi per falli reciproci. [dal 17′ st TELLO 6 – ha modo di entrare sul tabellino dei marcatori con un paio di conclusioni, ma un po’ per sfortuna e un po’ per suo demerito non ci riesce]

MONCINI 6 – Per larga parte dei primi 45′ è un fantasma in campo, sale in cattedra con l’assist di testa per Sau, e successivamente va vicino alla gioia personale su un assist di Improta sul quale non riesce ad arrivare. Molto meglio rispetto alle ultime uscite. [dal 17′ st DI SERIO 6,5 – Il ragazzo è molto volenteroso, e lo si vede impegnarsi a dar fastidio al terzetto difensivo livornese, sia di testa che di piede.]

SAU 7 – Arretra spesso tra le linee per dare una mano a Schiattarella e per fare da raccordo tra i reparti. Bogdan salva sulla linea una sua conclusione a colpo sicuro, riesce poi a segnare successivamente su assist di Moncini. Nella ripresa è abile a segnare di testa su cross di Maggio. [dal 35′ st DEL PINTO SV]

Il tabellino:
Benevento – Livorno 3-1
Reti: 31′ pt Sau (B); 12′ st Murilo rig. (L), 23′ st Sau (B), 45′ st+4′ Kragl (B)

Benevento (4-4-2): Montipo’; Maggio, Barba, Caldirola, Rillo (25′ st Pastina); Insigne (25′ st Kragl), Basit, Schiattarella, Improta (17′ st Tello); Moncini (17′ st Di Serio), Sau (35’st Del Pinto).
A disp.: Manfredini, Gori; Sanogo, Gyamfi, Gentile, Alfieri.
All.: Filippo Inzaghi.

Livorno (3-5-2): Ricci; Marie-Sainte (40′ st Ruggiero), Bogdan, Boben; Morelli, Bellandi (24′ st Pecchia), Awua, Trovato (24′ st Haoudi), Porcino (45′ st+2′ Fremura); Murilo, Pallecchi (45′ st+2′ Nunziatini).
A disp.: Neri, Plizzari; Luci, Braken, Delprato, Petri.
All.: Antonio Filippini.

Arbitro: Sig. Antonio Di Martino della sezione AIA di Teramo.
Assistenti: Sigg. Andrea Capone della sezione AIA di Palermo e Antonio Vono della sezione AIA di Soverato.
Quarto ufficiale: Sig.ra Maria Marotta della sezione AIA di Sapri.
Ammoniti: 19′ pt Improta (B), 22′ pt Morelli (L); 11′ st Schiattarella (B)
Angoli: 3-7 (Pt 1-4)
Recupero: Pt 2′; St 4′.

Le azioni del primo tempo:

5′ Murilo si accentra dalla sinistra e prova la conclusione in porta, palla che finisce in curva.

8′ Cross di Porcino dalla sinistra, in area Murilo tenta la deviazione di tacco, Montipo’ si rifugia in angolo.

13′ Rillo anticipa un avversario sulla trequarti e dà palla in area per Improta, questi mette in mezzo per Sau che a colpo sicuro calcia in porta, ma a salvare sulla linea a portiere battuto si trova Bogdan.

15′ Trovato ci prova dal limite, il suo forte sinistro si infrange sui guantoni di Montipo’ che manda in angolo. Bravo il portiere giallorosso.

31′ Bel cross dalla sinistra di Rillo, sul secondo palo Moncini fa da torre a Sau, l’assist di testa del centravanti è ben sfruttato da Sau che con un destro rasoterra batte Ricci per l’1-0.

34′ Insigne, in difficoltà dai venti metri, appoggia per Basit che prova il sinistro al volo, bella conclusione che finisce però di poco oltre la traversa.

37′ Grande azione personale dell’ex Porcino sulla sinistra, l’esterno labronico arriva in area ed appoggia per Murilo che da ottima posizione calcia in porta ma senza molta forza, Montipo’ non si fa sorprendere e blocca in due tempi.

43′ E’ ancora Trovato che da appena fuori area impegna Montipo’: il sinistro del giocatore livornese costringe il portiere sannita ad allungarsi per terra per rifugiarsi in corner.

45’+2′ Murilo appoggia per Pallecchi, quest’ultimo calcia molto bene in porta, Montipo’ ancora una volta risponde presente e devia in angolo la forte conclusione.

Le azioni del secondo tempo:

8′ Punizione dal limite per il Benevento, sulla palla si presentano Schiattarella e Caldirola, ed è quest’ultimo che ci prova con un sinistro a giro che purtroppo per lui finisce alto oltre la traversa.

11′ Angolo per il Livorno, sul secondo palo Murilo calcia forte in porta, Schiattarella gli si oppone e l’arbitro vede un tocco di mano del regista giallorosso comandando un calcio di rigore e ammonendo Schiattarella.

12′ Sul dischetto va Murilo che sigla l’1-1 per i suoi, palla da una parte e portiere dall’altra.

23′ Cross di Maggio dalla destra la palla rimbalza davanti al portiere Ricci che non interviene e sul secondo palo si fa trovare pronto Sau che segna il 2-1 di testa.

31′ Cross dalla sinistra di Sau, palla per Di Serio che prova immediatamente il tiro in porta, murato dalla difesa, la palla va verso Kragl che si coordina col sinistro, la sua conclusione viene respinta in due tempi da Ricci.

32′ Ci prova Haoudi dalla distanza, Montipo’ vola e manda in angolo.

39′ Tello prova il destro da fuori area, il suo diagonale finisce per fare la barba al palo.

45’+4′ Fallo di Pecchia su Del Pinto da fuori area. Sulla palla va Kragl che disegna una bella parabola di sinistro con palla che finisce in porta per il 3-1 finale.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.