Aluisi: “Calcisticamente parlando il mio cuore è sempre restato a Benevento” [GALLERY]

251
roberto aluisi ex benevento
Aluisi nella stagione 1991-92

L’amichevole di ieri sera del Benevento, come già ricordato, è stata anche l’occasione per l’ex Roberto Aluisi di rivedere gli amati colori giallorossi che indossò dal 1990 al 1995 (con una parentesi nel 1992-93 al Castel di Sangro).
Per il portierone di origini pugliesi furono 85 le presenze nei sanniti: su tutti si stagliano due ricordi: quello fantastico della promozione dall’Interregionale alla serie C2 nel 1994; e quello deludente del play-off per la C2 perso contro la Juve Stabia nel 1991.

Sempre legato al Benevento, anche dopo averlo lasciato anni e anni fa, Aluisi in una precedente intervista al portale forzazzurri.net, afferma di aver gioito per la promozione in serie A della squadra allenata da mister Marco Baroni, anche se ammette di non aver seguito la gara in televisione, ma dal cellulare, poiché era lontano da casa per motivi di lavoro.

“Nonostante la lontananza ho vissuto le stesse emozioni di quel 1994 quando vincemmo il campionato di serie D. Sicuramente c’e’ differenza tra una vittoria che ti permette di andare in serie A e quella che ti regala la C2, ma è stata lo stesso una gioia immensa. I tifosi del Benevento hanno sempre trascinato ed entusiasmato i propri giocatori indipendentemente dalla categoria e ora meritano tantissimo di godersi la serie A.” 

 

Il pensiero è andato subito prima ad alcuni compagni di reparto di quei tempi: il capitano e terzino sinistro Peppe Orsini e il rognoso difensore centrale Amelio Puce. Con loro Aluisi ha commentato entusiasticamente la promozione storica della Strega nella massima serie e ha anche ricordato più volte i meriti della società presieduta dall’avvocato Oreste Vigorito che con il suo arrivo nel Sannio, nel 2006, ha portato solidità economica con la creazione, anno dopo anno, di un organigramma sempre più formato da figure professionali.

roberto aluisi ex benevento
Aluisi in attesa di entrare in Benevento – Faro Gaggio

Aluisi chiude poi l’intervista salutando la città di Benevento e i suoi tifosi:

“Saluto i tifosi e tutte le persone che ho conosciuto, il mio cuore è sempre restato a Benevento calcisticamente parlando. Dopo tanti anni conservo ancora dei bei ricordi e spesso molti amici si ricordano di me. Auguro alla squadra una tranquilla salvezza per la prossima stagione con la speranza che possa crescere anche in Serie A e sono convinto che con la famiglia Vigorito potranno arrivare altre soddisfazioni.”

Tornando invece a ieri, ricordiamo attraverso la gallery seguente, come Giuseppe Pucci, presidente del Faro di Gaggio Montano, ha chiesto e poi convinto Roberto Aluisi a scendere in campo per qualche minuto contro la sua ex squadra che affrontava la prima amichevole da squadra di serie A.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.