5a di andata, prossimo avversario: Carrarese.

309

La sfida di domenica prossima vedrà di fronte due squadre uscite sconfitte nel precedente turno di campionato, e in un modo o nell’altro entrambe hanno bisogno di una vittoria scaccia crisi. Per quanto riguarda il Benevento, una vittoria servirebbe a dimenticare la delusione per la pessima prestazione (e risultato) nel derby contro l’Avellino, e a rimettersi in carreggiata per le parti alte della classifica; sul fronte avversario, la Carrarese reduce da ben 4 sconfitte consecutive, ha bisogno di un buon risultato per non far allontanare troppo le avversarie da sè; ma è soprattutto il mister Carlo Sabatini che ne ha bisogno, visto che la tifoseria ce l’ha con lui e con la società che continua a sostenerlo.

Situazione di classifica della Carrarese.
Ultima in classifica con 0 punti in 4 giornate, la Carrarese ha messo a segno 1 sola rete e ne ha subite ben 7. L’unica rete è stata segnata dall’attaccante Matteo Merini su calcio di rigore nell’ultimo match col Viareggio; rete arrivata all’81’ con cui la Carrarese aveva raggiunto provvisoriamente il pareggio. Questi i risultati nelle precedenti giornate:

1a: Frosinone-Carrarese 1-0
2a: Carrarese-Avellino 0-1
3a: Sorrento-Carrarese 2-0
4a: Carrarese-Viareggio 1-3.

Precedenti ed ex tra le due squadre.
Molto breve questa sezione del nostro articolo, difatti la Carrarese e il Benevento non si sono mai incontrati nella propria storia:  la gara di domenica quindi sarà assolutamente inedita. Pochi sono invece i giocatori che hanno indossato entrambe le casacche:

Portieri:
Emiliano Dei (dal 1998-99 al 2001-02: Benevento, gennaio 2010 Carrarese)

Difensori:
Mario Buccilli (1983-84: Carrarese, 1984-85: Benevento), Ciro Caruso (gennaio 2001: Benevento, 2002-03: Carrarese), Ferruccio Mariani (1991-92: Carrarese, 1993-94: Benevento), Pietro Varriale (gennaio 2002: Benevento, gennaio 2008: Carrarese).

Centrocampisti:
Simone Marini (2002-03: Carrarese, 2003-04: Benevento), Gabriele Pacciardi (dal 2009-10 al 2010-11: Benevento, 2011-12: Carrarese).

In più ricordiamo anche József Zilisy allenatore ungherese, giocatore a Carrara nel 1930-31 e allenatore a Benevento nel 1935-36.

Cronistoria della Carrarese.
La Carrarese fu fondata nel 1908 sotto la denominazione di Società Polisportiva Carrarese, ma i primi incontri ufficiali avvennero agli inizi degli anni ’20 con il nome di Unione Sportiva Carrarese. Nel 1925-26 cambia nuovamente nome: U.S. Fascista Carrarese. Nel 1930-31 a seguito della morte di un proprio giocatore durante la gara Pisa-Carrarese, l’USF Carrarese aggiunge il suo nome alla denominazione societaria diventando USF Carrarese Pietrino Binelli. La prima promozione in serie C avviene nel 1935-36, e dieci anni dopo cambia nome in US Carrarese Pietrino Binelli e viene promossa in serie B per meriti sportivi. La partecipazione nella serie cadetta dura poco per la Carrarese e già due anni dopo la saluta per non vederla più. Nel 1950-51 retrocede addirittura in Promozione. Negli anni ’60 ritorna a militare per diverso tempo in serie C, negli anni ’70 affronta campionati di serie D per poi venire promossa in serie C2 nel 1977-78. Nel 1980-81 il nome muta prima in Unione Sportiva Carrarese, e poi con la promozione in C1 dell’anno successivo in Carrarese Calcio S.p.A. Gli anni ’80 sono un periodo florido per la Carrarese, tant’è che nell’82-83 vince persino la Coppa Italia di Serie C arrivando poi seconda nell’edizione ’84-85. Nel 1988-89 altro cambio di nome: Carrarese Calcio S.r.l. Negli anni ’90 milita sempre in C1, salvandosi inoltre per due volte ai play-out. Nel 2001-02 retrocede in C2 dopo aver perso i play-out, ma viene ripescata per fallimento del Lecco. L’anno dopo perde nuovamente i play-out ma questa volta retrocede. In C2 si salva per tre volte vincendo i play-out, ma nel 2009-10 arriva ultima e retrocede nuovamente in serie D dopo 32 anni dall’ultima partecipazione. Fortunatamente la Carrarese viene ripescata, e sullo slancio della mancata retrocessione l’anno dopo arriva incredibilmente seconda, vince i play-off e viene promossa in Lega Pro 1a divisione. Il resto è storia di oggi: l’anno scorso arriva 9a in campionato nel girone B, e quest’anno è attualmente ultima in classifica.

Carrarese 2012-13.
Proprietario unico della Carrarese (dopo aver avuto il 50% della azioni in società con Cristiano Lucarelli nel 2010) è il campione del mondo e portiere della Juventus Gianluigi Buffon. Alena Seredova, moglie del calciatore è presidente onorario della Carrarese. L’allenatore attuale è Carlo Sabatini per anni a Padova tra giovanili e prima squadra, per poi passare al Frosinone l’anno scorso e a Carrara quest’anno. Fratello del ben più famoso Walter: giocatore, allenatore e poi dirigente sportivo, attualmente alla Roma con la qualifica di direttore sportivo. La Carrarese in questo campionato ha apportato diverse modifiche alla squadra dell’anno scorso, ringiovanendola in tutti i reparti (sono solo quattro i giocatori sopra i 30 anni), per il resto la squadra è composta da ragazzi nati negli anni ’90.

Acquisti: i portieri Cicioni (dal Pergocrema) e Piscitelli (dal Milan primavera); i difensori Lanzoni (dal Foggia), Belotti (dal Brescia primavera), Alcibiade (dalla Nocerina), Pedrelli (dallo Spezia), Cruz (dal Bologna primavera), e De Paola (dal Carpi); i centrocampisti Pestrin (dalla Cremonese), Venitucci (dal Foggia), Ciciretti (dalla Roma primavera), Corticchia (dalla Juventus primavera); gli attaccanti Malatesta (dalla Pro Vercelli), Margiotta (dalla Juventus primavera) e Mancuso (dal Pizzighettone).

Cessioni: i portieri Nocchi (alla Juve Stabia) e Teodorani (al Pavia); i difensori Anzalone (alla Pistoiese), Miceli (al Varese), Pasini e Piccini (allo Spezia), Trocar (al Viareggio); i centrocampisti Conti e Russotto svincolati, Giovinco (al Viareggio), Pacciardi (al San Marino Calcio), Rosaia (al Treviso), Taddei (all’ Unione Venezia), Vannucci (al HNK Rijeka); gli attaccanti Cori (all’Empoli) e Gaeta (al Foligno).

La rosa attuale è dunque così composta:

Portieri:
Bianchi (’94) – Cicioni (’81) – Piscitelli (’93).

Difensori:
Alcibiade (’90) – Bagnai (’92) – Battistini (’94) – Belotti (’93) – Benassi (’89) – Bregliano (’89) – Cruz (’92) – De Paola (’90) – Kneif (’92) – Lanzoni (’88) – Pedrelli (’88).

Centrocampisti:
Belcastro (’91) – Ciciretti (’93) – Corrent (’79) – Corticchia (’93) – Orlandi (’88) – Pestrin (’78) – Venitucci (’87).

Attaccanti:
Malatesta (’82) – Mancuso (’92) – Margiotta (’93) – Merini (’88).

La formazione che affronterà il Benevento, tenuto conto del modulo adottato nell’ultimo incontro col Viareggio (4-1-3-2), grossomodo dovrebbe essere la seguente:
Piscitelli; Bagnai, Alcibiade, Benassi, Pedrelli; Pestrin; Corrent, Venitucci, Cruz; Malatesta, Mancuso. 

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.