Si riparte con Frosinone-Brescia: saranno due gli assenti di lusso

59

dionisiSi riparte. Frosinone-Brescia, in programma stasera al Matusa, aprirà il programma della seconda giornata di ritorno del campionato di serie B. Né MarinoBrocchi possono sorridere a causa di infortuni e squalifiche che li priveranno di diversi elementi di spicco. Il tecnico del Frosinone nel suo 3-5-2 dovrà fare a meno di Dionisi (foto), miglior marcatore dei canarini, che a causa del giallo rimediato contro l’Entella è andato incontro a un turno di stop. Squalificato anche Maiello, che in Liguria fu protagonista della famosa espulsione che mandò su tutte le furie proprio l’ex tecnico del Vicenza. In attacco, al posto di Dionisi, giocherà Mokulu, all’esordio dal primo minuto accanto all’insostituibile Daniel Ciofani. Nel centrocampo a cinque agiranno per vie centrali Soddimo, Sammarco e Kragl con Mazzotta a sinistra e Fiamozzi a destra. Nella retroguardia a tre il nuovo acquisto Krajnc farà compagnia ad Ariaudo e Matteo Ciofani davanti alla porta difesa da Bardi.

caraccioloNel Brescia schieramento speculare con Fontanesi, Lancini e Prce davanti a Minelli a comporre una linea difensiva inedita ma obbligata a causa della squalifica di Calabresi e dell’infortunio di Somma. La mediana sarà affidata ai tre centrali Bisoli, Pinzi e Martinelli, coadiuvati sulle fasce da Coly (a sinistra) e Untersee (a destra). In attacco esordio dal primo minuto per Mauri alle spalle di Bonazzoli. Per l’ex capitano della Lazio occasione importante anche dal punto di vista morale dopo la sconfitta con l’Avellino. In quell’occasione ebbe solo mezz’ora per provare ad incidere in qualche modo, ma al Matusa la scena sarà tutta per lui. Anche nel settore offensivo una mezza defezione per Brocchi: Caracciolo (foto) ha avuto la febbre e non partirà dal primo minuto. A sostituirlo sarà il compagno di reparto scuola Sampdoria.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...