Le pagelle – Cragno para anche le mosche. Chibsah…da Playstation

664

sansone-cragno-para

Cragno 7: Decisivo nel primo tempo su Sansone, prodigioso nel secondo su Casarini. Ormai le sue parate, per quanto straordinarie, sembrano non fare più notizia.

Venuti 7: Dalle sue parti il Novara va spesso in difficoltà. Diagonali perfette e qualche sortita offensiva che non fa mai male. Nella ripresa è fondamentale per tenere gli equilibri.

Padella 6,5: Ancora una partita senza gol subiti, e anche stavolta gli avversari per la retroguardia giallorossa non erano tra i più docili. Poche sbavature e tanta sostanza

Lucioni 6,5: Al netto di qualche passaggio azzardato o mal calibrato, lo Zio è perfetto. nel finale emerge sulla partita con due chiusure preziose ed energiche.

Lopez 6: Prende un giallo al 9′ e in fase difensiva deve limitare la sua irruenza. Tuttavia tiene bene il campo e senza troppi fronzoli si rende protagonista di una partita audace e coraggiosa.

Ciciretti 6,5: Quando ha il pallone tra i piedi, il Novara ha paura. E’ una sensazione che proviene dal campo ma si avverte chiaramente anche sugli spalti. Non trova il gol, ma lo sfiora con un sinistro a girare nel secondo tempo.

Chibsah 7,5: Il solito leone, ma stavolta trova anche il gol che avrebbe meritato senz’altro al San Nicola. In fase di interdizione è una spina nel fianco del Novara che non ha mai il tempo di ragionare. Nella nostra simulazione alla Play Station era stato match winner. Tutto giusto.

Buzzegoli 6: Cresce con il passare dei minuti nella ripresa dopo una prima frazione decisamente sotto tono. Ma contro la sua ex squadra è inevitabile provare un po’ di emozione.

Melara 6,5: Inizia col freno a mano tirato, poi mette il turbo e si impone con il fisico sulla corsia sinistra al cospetto di un buon Dickmann. (43’st Camporese sv.)

Ceravolo 6,5: Suo l’appoggio per Chibsah che arriva in corsa per timbrare il gol decisivo, poi fa a spallate come suo solito per guadagnarsi spazio (37’st Del Pinto s.v.).

Cissé 6: Nel primo tempo sbaglia quasi tutto, nella ripresa conquista una meritata sufficienza a suon di fisico e passaggi preziosi per far salire la squadra. Esce tra gli applausi. (24’st Jakimovski 6: entra sempre bene in partita, e per Baroni è un’ottima notizia)

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...