De Luca: “Vinceremo il derby perché… siamo un grande gruppo”

80

Dopo Andrea Sangiuolo della abn_6555Pallamano Benevento, tocca ad Antonio De Luca della Valentino Ferrara presentarci il derby in programma domani alle ore 19 al PalaFerrara. Il terzino gialloverde è uno degli ex della sfida ed è tornato a giocare ad inizio stagione dopo l’infortunio al ginocchio che lo aveva tenuto lontano dal campo per diversi mesi. “Sì, è una partita particolare, ma l’emozione più grande l’ho provata tornando a giocare in A1 dopo tutta quella sofferenza”.

Antonio, la classifica vi pone in una posizione privilegiata. Ne sei sorpreso?
“Personalmente non mi aspettavo questi risultati già dalle prime partite, ma comunque c’è da dire che abbiamo dato il massimo in ogni allenamento e non abbiamo mai mollato. Meritiamo quanto raccolto”

Si avvicina una partita delicata sotto molti punti di vista, quali sono i vostri elementi di forza a tuo avviso?
“Innanzitutto l’unità del gruppo, compresi i nuovi acquisti che si sono sentiti subito a loro agio. L’impegno di mister Nasta e della dirigenza ha fatto sì che tutti noi fossimo coinvolti pienamente in un bel progetto”.

Cosa pensi che possa decidere una partita come questa?
“Quello che può influire in tutte le altre partite del campionato: la concentrazione. Bisogna avere la testa nel match dall’inizio alla fine”

Ci sono giocatori della Pallamano Benevento che vorresti “rubare” agli avversari di turno?
“No, la nostra squadra è già completa in ogni reparto. Qui c’è il giusto mix di esperienza e gioventù e direi che i presupposti per fare bene non mancano affatto. Basti pensare che la società riscontra continuamente richieste di giocatori che vorrebbero aggiungersi al nostro roster”.

Diversi anni di militanza nella Pallamano Benevento, ritroverai da avversari anche alcuni amici…
“Sì, ho mantenuto rapporti di amicizia e stima con vari giocatori della Pallamano Benevento, in particolare Marco Mascia e Francesco De Nigris”

Vincerete il derby perchè…?
“Più che il risultato del campo, guardiamo oltre. Essere protagonisti in A1 a 19 anni con i nostri allenatori di sempre, sentirsi al centro di un progetto, è già un traguardo molto importante. I risultati sono la conseguenza”

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...